Fatturazione elettronica: cosa cambia dal 1° luglio 2019

Sono state introdotte alcune modifiche, a sei mesi dal via, che riguarderanno milioni di professionisti e di aziende

Importante novità in arrivo dal 1° luglio per tutti coloro che effettuano la fatturazione elettronica, in particolar modo per i milioni di professionisti ed aziende che dal 1 gennaio hanno detto addio alla fattura cartacea.

Cambiano le tempistiche per l'invio e le sanzioni previste in caso di mancato invio a causa della modifica al comma 2 ed al comma 4 dell'art. 21 del DPR 633/1972 introdotte con il decreto legislativo 119/2018.

Dal 1 luglio l'invio del documento fiscale non potrà più essere effettuato fino alla scadenza della liquidazione IVA periodica, ma entro 10 giorni dalla data di effettuazione dell'operazione.

In caso di mancato rispetto di questa tempistica o di mancato invio del documento fiscale, la sanzione potrà essere da 250 a 2.500 euro. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente stradale, auto si schianta contro spartitraffico: 4 morti

  • Strage dopo una serata in discoteca, nessuno indossava la cintura di sicurezza

  • Operazione dei carabinieri contro capi clan e affiliati dei “Santapaola-Ercolano”: 31 arrestati

  • Reddito di cittadinanza e falsa disoccupazione: indagata la neomelodica Agata Arena

  • Incidente stradale a Piano Tavola, 4 morti: Procura apre inchiesta

  • Operazione "Black Lotus", alla sbarra 31 affiliati del clan Santapaola-Ercolano

Torna su
CataniaToday è in caricamento