Fatturazione elettronica: cosa cambia dal 1° luglio 2019

Sono state introdotte alcune modifiche, a sei mesi dal via, che riguarderanno milioni di professionisti e di aziende

Importante novità in arrivo dal 1° luglio per tutti coloro che effettuano la fatturazione elettronica, in particolar modo per i milioni di professionisti ed aziende che dal 1 gennaio hanno detto addio alla fattura cartacea.

Cambiano le tempistiche per l'invio e le sanzioni previste in caso di mancato invio a causa della modifica al comma 2 ed al comma 4 dell'art. 21 del DPR 633/1972 introdotte con il decreto legislativo 119/2018.

Dal 1 luglio l'invio del documento fiscale non potrà più essere effettuato fino alla scadenza della liquidazione IVA periodica, ma entro 10 giorni dalla data di effettuazione dell'operazione.

In caso di mancato rispetto di questa tempistica o di mancato invio del documento fiscale, la sanzione potrà essere da 250 a 2.500 euro. 

Potrebbe interessarti

  • Probiotici: cosa sono e perchè fanno bene

  • Emorroidi: cause, rimedi e prevenzione

  • Sbornia: cause, sintomi e rimedi

I più letti della settimana

  • Incidente stradale al villaggio Ippocampo, suv con sei minorenni capotta

  • "Hai mai fatto l'amore", la frase del romeno di 31 anni prima delle molestie: arrestato

  • Incidente stradale in tangenziale, auto pirata investe un motociclista e scappa

  • Topo d'appartamento preso dai "Falchi" in viale Mario Rapisardi

  • Pregiudicata spacciava cocaina a Gravina: presa dai carabinieri

  • Crescono gli abbonati per la serie C anche a Catania

Torna su
CataniaToday è in caricamento