Obesità infantile: consigli per prevenirla e curarla

Al giorno d'oggi è una necessità per tutti i genitori stare attenti all'alimentazione dei propri figli per prevenire i rischi dell'obesità infantile

L'obesità infantile rappresenta sicuramente uno dei problemi dei nostri tempi. Nonostante l'Italia sia la patria della dieta mediterrane molti bambini al giorno d'oggi risultano essere in sovrappeso e/o obesi. 

Ed il 50% di coloro che sono in questa condizione rischiano di esserlo anche da adulti. I fattori che possono portare all'obesità infantine al giorno d'oggi sono organici, psicologici ed anche socio-ambientali.

Di seguito alcune informazioni che riguardano i rischi che si possono correre a causa dell'obesità infantine, alcune delle cause scatenanti ed alcuni consigli che possono tornare utili nell'evitarla e nel trattarla. 

Obesità infantile - Principali rischi

- metabolismo alterato, glicemia alta, rischio di diabete
- trigliceridi e colesterolo elevati, con rischio di comparsa di arteriosclerosi
- troppo grasso accumulato nel fegato, con rischio di danni epatici
- valori di pressione superiori alla norma

Obesità infantile - Principali fattori

- prima colazione scarsa o assente
- spuntini assenti o alimenti con basso valore nutritivo
- scarso consumo di frutta e verdura
- eccessivo consumo di salumi, cioccolata, barrette, patatine fritte, caramelle ed altri dolici confezionati, bevande gassate o zuccherate
- eccessivo spazio al fast food all'americana, ai grassi saturi, sale e zuccheri semplici poveri di vitamine

Obesità infantile - Come insegnare ai bambini a mangiare più sano

1. Utilizzare frutta e verdura abbinandole a piatti che i bambini apprezzano per fargliele mangiare più spesso

2. Insegnare al bambino nuovi gusti, differenziare il più possibile la sua dieta: fondamentali le proteine, che devono essere superiori rispetto a quelle di un adulto. Gli alimenti più ricchi di proteine sono carne, pesce, uova, formaggi, legumi e soia. Dovrebbero essere consumati tutti i giorni

3. Non deve essere mai saltata la prima colazione: molti studi hanno dimostrato che il saltare la prima colazione aumenta il rischio di essere obesi in età infantile. La colazione ideale è nella maggior parte dei casi una tazza di latte, un frutto o un succo di frutta coi cereali

4. Lo spuntino è fondamentale: la merenda deve essere diversificata sempre ma soprattutto deve essere effettuata sempre allo stesso orario.

5. Non fornire cibo al di fuori dei pasti: nel momento in cui c'è tale richiesta è evidente che i pasti principali non sono stati effettuati in maniera corretta, bisogna quindi individuarne le ragioni

6. Lo sport: bisogna limitare al massimo l'attività sedentaria del bambino. La maggior parte fa attività sportiva solamente una volta a settimana, invece bisogna abituarlo a svolgerla in maniera più assidua e costante 

Trattamento dell'obesità in età evolutiva - Consigli

- limitare del 30% l'apporto calorico
- dare al bambini pasti che lo facciano sentire sazio
- aumentare l'apporto di carboidrati, frutta, vegetali
- diminuire gli zuccheri e la densità calorica dei pasti
- maggiore apporto di fibre
- favorire l'attività fisica che venga accettata dal bambino
- la quota di zuccheri semplici non deve superare il 10% del totale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La spartizione dei soldi del clan Santapaola-Ercolano: "C'è u nanu ca tuppulìa"

  • Librino, in 40 aggrediscono due agenti che tentavano di fermare una moto senza targa

  • Tentato omicidio a Palagonia, coltellate e spari dopo una lite: un ferito

  • Cannizzaro, paziente ringrazia chirurghi e infermieri regalando 10 televisori al reparto

  • Rientra e trova armi e oltre 6 chili di hashish nel suo deposito

  • Agenti aggrediti a Librino, arrestato un diciottenne

Torna su
CataniaToday è in caricamento