C'era na vota 'n re

C'era na vota 'n re

Che meraviglia!

La casa editrice mantovana Corraini da 40 anni intreccia sapientemente design, arte e illustrazione con un catalogo stravagante e immaginifico

La primavera incipiente è da sempre la stagione della meraviglia, dello stupore racchiuso nel fiore che sboccia, nella natura che trasforma se stessa, nei colori che si accendono, nel cielo che si fa azzurro come mai, nei nostri occhi rischiarati da una luce diversa che infiamma la vita. Ma lo stupore è anche la condizione stessa dello sguardo bambino, il modo di stare al mondo di piccole gambe, di piedi veloci e cuore grande. Sarà per questa ragione che anni orsono mi innamorai della letteratura per bambini, in particolar modo degli albi illustrati, perché paiono custodire intatta la meraviglia infantile, anzi, se è possibile, esaltarla, regalandola a chiunque abbia voglia di varcare la soglia di quella copertina rigida, fosse solo per lo spazio di quelle poche pagine,andando a cercare il nostro cuore bambino e con lui ritornare a battere.

Da un po' di tempo l'editoria per ragazzi ci regala pubblicazioni originali sull'arte: libri d'arte che raccontano vite e opere di artisti fortunati (altri meno!) con cui si tenta di avvicinare i più piccoli alla complessità ( o forse semplicità?) della funzione dell'arte, ma anche libri d'artista per bambini.

Personalmente amo moltissimo la casa editrice mantovana Corraini che da 40 anni intreccia sapientemente design, arte e illustrazione con un catalogo stravagante e immaginifico, titoli per bambini e adulti, adulti dall'orecchio acerbo, capaci ancora di stupirsi e di giocare. Pubblicazioni coraggiose, audaci, irriverenti perfino, ragioni per cui Bafè - avventure per giovani lettori regala spazio e visibilità ai loro titoli dal respiro internazionale. Artisti e opere provenienti da ogni angolo del globo popolano il loro catalogo, ma ad accomunare ogni albo, anche quelli che sembrano irriducibilmente diversi, è senza dubbio la lievità, la leggerezza, che come diceva Italo Calvino, non è superficialità, ma planare sulle cose dall'alto. Se alla letteratura per bambini spetta un compito preciso quello è senza dubbio raccontare della complessità del reale, dell'uomo e dei suoi mille modi di esserlo, e parlare ai più piccoli d'arte e della sua imprescindibile funzione nella vita dell'uomo senza dubbio rappresenta una sfida che molti editori oggi hanno raccolto.

Oceanocorra-2

La scuola di arti decorative di Strasburgo è da diversi anni una fucina di talenti, tanti nomi tra i quali si annoverano anche quelli di un duo specialissimo, Anouck Boisrobert e Louis Rigaud, autori di un pop up tanto amato da Bafè e dai suoi lettori: Oceano. Un viaggio di carta a bordo dell'omonimo veliero dallo scafo rosso rapisce subito il lettore che non può che salpare alla volta del mondo e con esso scoprire le profondità marine grazie alla tridimensionalità della pagina che regala una doppia e contemporanea narrazione, raccontando di tramonti, tempeste, ghiacci e barriere coralline da ammirare e da proteggere: sì, perché questo libro è anche un piccolo manifesto ecologico, lo stupore che proviamo di fronte a queste evoluzioni di coloratissima carta è strumento prezioso per parlare dell'impatto umano sulla terra, di quanto rispetto occorra per proteggerla e prendersene cura se non vogliamo che la bellezza della natura fugga via.