Bicarbonato di sodio: mille usi in casa

Il bicarbonato di sodio può essere utilizzato in casa in tante maniere: l'obiettivo è quello di rendere gli ambienti più puliti e meno pericolosi per la nostra salute

Il bicarbonato di sodio (conosciuto anche come carbonato acido di sodio o carbonato monosodico) è un sale bianco che in casa può avere tantissimi utilizzi: igiene personale, pulizia di frutta e verdura, capacità di eliminare gli odori.

Così come l'aceto anche il bicarbonato di sodio può però avere tanti altri usi, che sono meno conosciuti. Eccone di seguito alcuni.

Bicchieri e calici: se ci sono delle macchie di calcare sui calici e sui bicchieri da vino bisogna riempirli con acqua tiepida, aggiungere 25 g di bicarbonato di sodio e successivamente utilizzare una spugnetta prima di risciacquarli con cura.

Teglie e piatto del microonde: sia il piatto rotante che la teglia devono essere cosparsi di bicarbonato di sodio. Dopo qualche minuto miscelare 4 parti di acqua ed una di aceto bianco e versare questa soluzione sulla teglia e spruzzarla sul piatto rotante. In questo modo il bicarbonato comincierà a 'friggere' scrostando la superficie. Risciacquare alla fine del processo.

Potenziamento dell'azione del detersivo in lavatrice: se si aggiunge un cucchiaio di bicarbonato al cestello delle lavatrice si avrà un aumento dell'efficienza del detersivo che stiamo suando, soprattutto in quanto a morbidezza ed eliminazione dei cattivi odori.

Pulizia dei colini: i colini a maglia stretta che vengono di solito utilizzato in cucina possono essere puliti lasciandoli bollire in una pentola con acqua ed un cucchiaio di bicarbonato di sodio.

Kit da palestra: borsoni e zaini che vengono usati per la palestra possono essere puliti con una pasta fatta di acqua e bicarbonato. Stessa cosa per i vestiti, che possono essere lasciati a bagno in una bacinella con acqua e bicarbonato prima di essere poi lavati in lavatrice.

Fughe delle mattonelle: per averle splendenti è possibile poter creare una pasta solida con acqua e bicarbonato e lasciarla sulla fuga delle piastrelle per circa 6 ore. Dopo utilizzare un panno in microfibra al cui passaggio sparirà il nero tra le mattonelle.

Frigo senza odori: mettere sulla parte alta del frigo una ciotola con dentro bicarbonato per poter eliminare i cattivi odori. Cambiarla ogni 2 mesi.

Tubature: se per sturare il lavandino non si vogliono utilizzare i soliti prodotti chimici è possibile versare una tazza di bicarbonato e mezza di aceto per liberare lo scarico in poco tempo. E' possibile inoltre usare un mix di bicarbonato (150 grammi) e sale fino e gettarlo nel tubo di scarico insieme a dell'acqua bollente.

Lettiera del gatto: quando si cambia la sabbia nella lettiera del gatto cospargere il fondo con una tazza di bicarbonato e coprire poi con la nuova sabbia. Si avrà in tal modo un odore meno sgradevole.

Cesta della biancheria: prevenire i cattivi odori e la formazione di umidità o muffe inserendo all'interno del cesto un sacchettino di tulle con dentro del bicarbonato.

Materasso: se ci sono delle macchie o degli aloni sciogliere un po' di bicarbonato in acqua (due cucchiai per 1 lt di acqua) ed usarlo con un panno di cotone sulle parti interessate. Se vogliamo rendere più igienico tutto il materasso è inoltre possibile poterlo cospargere tutto a secco con un colino e lasciarlo agire per qualche ora. Successivamente potranno essere rimossi i residui con l'aspirapolvere.

Acari: è possibile poter cospargere di bicarbonato anche il proprio cuscino per evitare la formazione eccessiva anche lì di acari della polvere. Bisogna però lasciarlo agire per una notte intera e poi rimuovere i residui sempre con l'aspirapolvere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Muffa: se sono presenti residui di muffa sulle pareti o sui mobili bisogna preparare una soluzione con bicarbonato, acqua, acqua ossigenata e sale fino. Dopo averlo spruzzato con un vaporizzatore lasciarlo agire per qualche ora e poi rimuovere i residui con uno spazzolino o una spugnetta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Idrocoltura in casa: cos'è e come funziona

  • Casa vacanze: come renderla appetibile e normativa

  • Domotica in giardino: irrigazione ed illuminazione

Torna su
CataniaToday è in caricamento