Piscine interrate: modelli e costi di costruzione

Esistono diversi modelli di piscine interrate: a differenziarle sono i tempi di costruzione, i costi di scavo, realizzazione e manutenzione

Chi possiede un giardino o uno spazio esterno e non lo ha ancora fatto ha sicuramente come obiettivo quello di costruire una piscina interrata.

Al giorno d'oggi esistono anche quelle esterne che a prima vista appaiono più comode e soprattutto meno costose. Ma non si può negare che avere una piscina con bordo a sfioro ci permette di fare tutto in maniera molto più confortevole.

Al momento esistono due modelli di piscine interrata: a skimmer e quella con bordo a sfioro. La prima ha delle aperture sul bordo superiore della vasca che recuperano l'acqua, la disinfettano e la rimettono dentro la piscina. La costruzione è facile, così come la manutenzione.

La piscina a sfioro è invece priva di bordo e l'acqua è a filo col terreno. Il riciclo di acqua è migliore perchè il liquido che esce dai bordi va a finire all'interno di una vasca dove l'acqua viene disinfettata di continuo. I costi di gestione sono bassi, ma quelli di realizzazione sono importanti perchè lo scavo va necessariamente effettuato con grande precisione.

Piscine interrate - I diversi modelli

Piscina in vetroresina: monoblocco di vetroresina. I costi ed i tempi di costruzione sono ridotti, ma non è possibile decidere la forma ma bisogna attenersi a quelle che propone il mercato. Lo scavo e la sistemazione del terreno devono essere perfetti per evitare sommovimenti. Il costo si aggira intorno ai 12.000-14.000 € oltre quello degli scavi e del trasporto.

Piscina con pannelli d'acciaio: sono prefabbricati ai quali vengono aggiunte le pareti in acciacio. Le lastre vengono agganciate tra di loro alla base per avere una struttura robusta. I tempi di costruzione sono ridotti ed è possibile crearle di ogni forma e dimensione. Costo (compreso lo scavo) che si aggira intorno ai 15.000-20.000 €.

Piscina con isoblok: è un sistema formato da blocchi di polistirolo espanso che vengono sistemati all'interno dello scavo con una base di cemento armato. Vengono assemblati con una rete di metallica interna. Al termine di questo processo vengono riempiti con colata di cemento. Di facile realizzazione (il materiale è atossico, riciclabile e garantisce una temperatura dell'acqua  di 3-4 gradi superiore rispetto a quelle in cemento). Esistono in commercio dei kit isbolok che hanno un costo di circa 7.500 € (escluso scavo e dettagli) che permettono di poterla realizzare in poco tempo.

Piscina in cemento armato: è la più diffusa e quella che ha una maggiore durata nel tempo. Il cemento permette di poterla realizzare di qualunque dimensione e forma. Essendo il cemento un materiale poco elastico è però necessario che il fondo della piscina venga preparato in maniera molto accurata per evitare che si possano formare crepe nella struttura. Hanno dei tempi di realizzazione molto lunghi perchè dopo aver preparato lo scavo è necessario realizzare la piscina partendo dalle basi ed arrivando fino alle pareti ed all'impianto con gli accessori. I costi si aggirano intorno ai 15.000-20.000 €.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Estate: piante da giardino e da terrazzo resistenti al caldo

  • Box doccia: rimedi naturali per la pulizia

  • Piscine interrate: modelli e costi di costruzione

  • Lavastoviglie: consigli e prodotti per la pulizia

Torna su
CataniaToday è in caricamento