Risparmiare sulla bolletta della luce: alcuni consigli

Esistono alcuni accorgimenti attraverso i quali è possibile ridurre il costo della bolletta della luce, soprattutto nel periodo estivo

Il caldo e le alte temperature ci portano ad utilizzare in maniera più frequente ventilatori e condizionatori. Il tutto, combinato con la scelta della tariffa sbagliata o con una scarsa efficienza degli elettrodomestici che usiamo in caso, può comportare un consistente aumento della bolletta elettrica.

Esistono però degli accorgimenti che possono essere adottati per poter risparmiare sulla bolletta.

Condizionatore - Accenderlo solamente quando appare strettamente necessario mantenendo sempre uno scarto di 8 gradi tra l'interno e l'esterno. Usare la funzione deumidificatore ed usare insieme il ventilatore. Per poterlo far funzionare al meglio è ovviamente necessario provvedere di tanto in tanto alla pulizia ed al cambio dei filtri. Devono inoltre essere tenuti distanti dagli altri elettrodomestici che generano calore (televisore, Pc). Se non si hanno condizionatori in casa ma se ne vuole acquistare uno, meglio scegliere quello con tecnologia inverter che riduce l'emissione di CO2.

Tende - Per l'esterno meglio quelle bianche che riflettono la luce, mentre per l'interno i colori scuri impediscono il passaggio dei raggi solari.

Tariffa - Nonostante negli ultimi anni l'AEEGSI (Autorità per l'Energia Elettrica, il Gas, il Sistema Idrico) abbia riformato le tariffe, molte famiglie hanno ancora dei contratti troppo vecchi che non sono adatti alle loro esigenze. Per questo motivo in base a quanto e quando state in casa bisogna scegliere tra la tariffa bioraria (prezzi diversi a seconda delle ore e dei giorni della settimana) e quella monoraria (ideale se si usano gli elettrodomestici sempre durante la giornata e non riusciamo ad utilizzarli invece solo negli orari serali).

Elettrodomestici poco efficienti - Se la nostra bolletta è eccessivamente alta questo dipenderà in larga parte anche dalla circostanza che gli elettrodomestici che abbiamo in casa non funzionano e rendono al meglio perchè sono vecchi o perchè appartengono a classi energetiche troppo alte. Normalmente il principale responsabile del consumo energetico è il frigorifero (sempre acceso): necessario acquistarne uno di classe A+ o A+++. 

Un altro modo per risparmiare è quello di utilizzare lampadine a LED. Non solo consumano di meno ma non generano calore e non aumentano la temperatura dell'ambiente. 

Tutti gli altri elettrodomestici non devono mai essere lasciati in stand-by. La Tv può anche essere spenta, ma in realtà sta consumando energia.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bucato profumato? Come pulire la lavatrice

  • Affittare casa a studenti: i contratti stipulabili

  • Piscina: rimedi per proteggerla in inverno

  • Come decorare la casa in stile autunnale

  • Piano cottura: rimedi naturali per la pulizia

  • Studenti fuori sede: consigli per arredare la stanza

Torna su
CataniaToday è in caricamento