Acireale: allontanato il prete accusato di pedofilia

Monsignor Raspanti: "Siamo fiduciosi nell'operato della Magistratura perchè venga fatta chiarezza al più presto". Allontanato il sacerdote in questione

"Siamo fiduciosi nell'operato della Magistratura perchè venga fatta chiarezza al più presto. In attesa del doveroso accertamento dei fatti ho immediatamente invitato il sacerdote in questione ad allontanarsi dalla sua sede per riflettere e ritirarsi in meditazione". Ad affermarlo è il vescovo della diocesi di Acireale monsignor Antonino Raspanti.

"La notizia che la Procura di Catania ha aperto un fascicolo d'indagine su presunti atti di pedofilia da parte di un sacerdote della nostra Diocesi - continua monsignor Raspanti - costituisce un fatto che, se comprovato, lascia tutti sconcertati per la gravità dell'atto in sé e per l'alto grado di responsabilità di cui è portatore un sacerdote".

"Mi sembra doveroso anzitutto - aggiunge il vescovo di Acireale - esprimere con sollecitudine la nostra solidarietà a chi fosse stato oggetto di tanta violenza, con l'impegno ad essere disponibili all'incontro e all'ascolto di tali indicibili sofferenze".

"La comunità diocesana - conclude Raspanti - deve rientrare in se stessa e impegnarsi nel cammino penitenziale della Quaresima appena iniziato per seguire senza esitazioni il Vangelo di Gesù e assumere le mentalità e i comportamenti che da questo derivano per essere testimone credibile davanti alla società e a chiunque le chieda ragione della fede e dell'adesione al Cristo".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di anonimo
    anonimo

    Non basta l'allontanamento dalla sede di lavoro di tale soggetto,  se i fatti , come sembra ,sono veri! Occorre invece la Galera, come per qualunque cittadino: vedi Imperia; Genova etc. per fatti analoghi. Cosa aspetta la magistratura catanese ad operare in tal senso, di fronte ad accuse e fatti tanto infamanti quanto gravi? Forse che anche a Catania (e dintorni) la legge non è uguale per tutti (come invece dovrebbe) ex art. 3 Cost.ne? La gente perbene se lo chiede e nutre qualche (larvato?) sospetto ; o si tratta, come al solito, di intoccabili (o quasi)?

    • Avatar anonimo di anonimo
      anonimo

      Purtroppo non penso che il sacerdote finira in galera se condannato perché il fatto risale a più di vent'anni fa. Credo che il reato sia ormai prescritto.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Caso Diciotti, la Giunta dice no al processo a Salvini

  • Cronaca

    Trapianti, Catania è all'ultimo posto e la Grillo si dice "Dispiaciuta"

  • Cronaca

    Abusi su minori, "l'arcangelo" Capuana chiede il giudizio immediato

  • Cronaca

    Vertenza Sirti, sit in dei sindacati a Belpasso

I più letti della settimana

  • Vigili del fuoco minacciati e derubati mentre spengono un incendio a Librino

  • Bancarotta ed evasione fiscale, i nomi dei professionisti coinvolti: ai domiciliari il padre del sindaco Pogliese

  • Operazione "Pupi di pezza": lo studio Pogliese, il "circuito criminale" ed il prestanome

  • Si nascondeva dentro una spelonca nella “Timpa” di Acireale: catturato un ricercato

  • Nuova ondata di maltempo in arrivo: torna l'allerta meteo

  • "Spedizione punitiva" per un apprezzamento di troppo: 4 arresti per tentato omicidio

Torna su
CataniaToday è in caricamento