Acireale: allontanato il prete accusato di pedofilia

Monsignor Raspanti: "Siamo fiduciosi nell'operato della Magistratura perchè venga fatta chiarezza al più presto". Allontanato il sacerdote in questione

"Siamo fiduciosi nell'operato della Magistratura perchè venga fatta chiarezza al più presto. In attesa del doveroso accertamento dei fatti ho immediatamente invitato il sacerdote in questione ad allontanarsi dalla sua sede per riflettere e ritirarsi in meditazione". Ad affermarlo è il vescovo della diocesi di Acireale monsignor Antonino Raspanti.

"La notizia che la Procura di Catania ha aperto un fascicolo d'indagine su presunti atti di pedofilia da parte di un sacerdote della nostra Diocesi - continua monsignor Raspanti - costituisce un fatto che, se comprovato, lascia tutti sconcertati per la gravità dell'atto in sé e per l'alto grado di responsabilità di cui è portatore un sacerdote".

"Mi sembra doveroso anzitutto - aggiunge il vescovo di Acireale - esprimere con sollecitudine la nostra solidarietà a chi fosse stato oggetto di tanta violenza, con l'impegno ad essere disponibili all'incontro e all'ascolto di tali indicibili sofferenze".

"La comunità diocesana - conclude Raspanti - deve rientrare in se stessa e impegnarsi nel cammino penitenziale della Quaresima appena iniziato per seguire senza esitazioni il Vangelo di Gesù e assumere le mentalità e i comportamenti che da questo derivano per essere testimone credibile davanti alla società e a chiunque le chieda ragione della fede e dell'adesione al Cristo".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di anonimo
    anonimo

    Non basta l'allontanamento dalla sede di lavoro di tale soggetto,  se i fatti , come sembra ,sono veri! Occorre invece la Galera, come per qualunque cittadino: vedi Imperia; Genova etc. per fatti analoghi. Cosa aspetta la magistratura catanese ad operare in tal senso, di fronte ad accuse e fatti tanto infamanti quanto gravi? Forse che anche a Catania (e dintorni) la legge non è uguale per tutti (come invece dovrebbe) ex art. 3 Cost.ne? La gente perbene se lo chiede e nutre qualche (larvato?) sospetto ; o si tratta, come al solito, di intoccabili (o quasi)?

    • Avatar anonimo di anonimo
      anonimo

      Purtroppo non penso che il sacerdote finira in galera se condannato perché il fatto risale a più di vent'anni fa. Credo che il reato sia ormai prescritto.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Minaccia di buttarsi dalla scogliera del lungomare, salvato dalla polizia

  • Cronaca

    Ordine dei Medici, Francesca Catalano verso la presidenza

  • Cronaca

    Telecamera nascosta nei bagni di una scuola, denunciato per pedopornografia

  • Cronaca

    Minaccia di morte la moglie, settantenne arrestato dai carabinieri

I più letti della settimana

  • Tragedia a Paternò, sterminata famiglia con due bambini piccoli: ipotesi omicidio-suicidio

  • Tragedia a Paternò, uccide la moglie e i due figli: poi si suicida

  • La storia di Sebastiano e del suo "papà coraggio" volato a Sydney per salvarlo

  • Incidente mortale a Piano Tavola, perde la vita un 27enne di Paternò

  • Forte esplosione a Librino, in una palazzina di viale Nitta: intervento dei vigili del fuoco

  • Gli arresti della squadra mobile per spaccio, estorsione e truffa

Torna su
CataniaToday è in caricamento