Lettori: "Noi fuorisede costretti a pagare l'affitto anche se non siamo in città"

Un problema comune a tutti gli studenti fuori sede con regolare contratto: il pagamento dell'affito

Una lettrice di CataniaToday scrive alla nostra redazione per sollevare un problema comune a tutti gli studenti fuori sede con regolare contratto: il pagamento dell'affito. "Siamo costretti a pagare,da marzo fino a scadenza di contratto, affitto della stanza con luce, acqua, gas e tari anche se non usufruiamo della casa. Data la situazione di pandemia - scrive - non c'è un appiglio legale a riguardo che permette di sciogliere il contratto per impossibilitá sopravvenuta. Ai padroni di casa non interessa tutto questo e noi dobbiamo pagare lo stesso".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Motociclista 47enne in gravi condizioni al Cannizzaro

  • Coronavirus, l'aggiornamento dei contagi a Catania e in Sicilia al 3 luglio 2020

  • Prezzi delle case a Catania: la mappa zona per zona

  • Coronavirus, in Sicilia due nuovi casi e un morto

  • Rete di pusher agiva in diverse piazze di spaccio, scattano gli arresti

  • Superbonus edilizia: "Accelerare i tempi, serve meno burocrazia"

Torna su
CataniaToday è in caricamento