Vizzini, tentata aggressione a medico del Punto di primo intervento

Il medico, avvertito di quanto stava avvenendo dalle immagini della videosorveglianza, ha attivato l'allarme collegato direttamente con la Centrale operativa della vigilanza privata che ha avvertito, a sua volta, i Carabinieri

Un uomo, di nazionalità straniera, si è recato nel tardo pomeriggio di ieri presso il Punto di primo intervento (Ppi) di Vizzini, dove ha tentato di aggredire il medico di turno. Il Ppi opera negli stessi locali della Guardia medica. La sede, fa sapere in una nota l'Asp di Catania, è dotata di videosorveglianza e di tutti i sistemi di sicurezza a tutela degli operatori previsti dall'Assessorato regionale alla Salute.

Il medico, avvertito di quanto stava avvenendo dalle immagini della videosorveglianza, ha attivato l'allarme collegato direttamente con la Centrale operativa della vigilanza privata che ha avvertito, a sua volta, i Carabinieri. Questi ultimi, giunti immediatamente sul posto, hanno fermato l'aggressore. Non sono note le ragioni del gesto, fermamente condannato in una nota dal commissario straordinario dell'Asp di Catania, Maurizio Lanza.

Lanza ha raggiunto al telefono il medico coinvolto esprimendogli solidarietà, ed ha annunciato che l'Asp di Catania si costituirà nelle sedi opportune, a fianco del medico. "Ringrazio i Carabinieri per il loro pronto intervento - ha detto il manager dell'Asp di Catania - Quello che è successo è molto grave. I sistemi di sicurezza a tutela degli operatori, voluti fortemente dall'assessore regionale alla Salute Ruggero Razza hanno funzionato e hanno garantito la sicurezza del medico".

Potrebbe interessarti

  • Gelato: i gusti che fanno ingrassare meno

  • Smartphone Huawei: cosa cambia dal 19 agosto

  • Come far durare la tinta per capelli anche in estate

  • Piante grasse: cinque benefici per la salute

I più letti della settimana

  • Trovato morto Marco Avolio, era tra gli storici gioiellieri di Catania

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, un morto e tre feriti

  • Giuseppe Guglielmino, il "re Mida" dei Cappello: confiscato tesoro da 12 milioni

  • Incidente stradale a Sant'Agata Li Battiati, auto perde il controllo e si ribalta

  • Un tumore al cervello gigante rimosso ad una bimba di otto anni

  • Aeroporto, abbandonano bambino in auto sotto il sole: salvato da un poliziotto

Torna su
CataniaToday è in caricamento