Aggressione al pronto soccorso del Cannizzaro, uomo si scaglia contro infermiera e medici

Protagonista un 28enne che si sarebbe scagliato prima contro un'infermiera, colpendola con calci e pugni e poi contro un medico ed un ausiliario intervenuti in difesa della collega. Per loro ferite con prognosi di 10 e 15 giorni. Lo rende noto il sindacato Fsi-Cni, che chiede di "raddoppiare la vigilanza"

Aggressione al pronto soccorso dell'ospedale Cannizzaro. Protagonista un 28enne che si sarebbe scagliato prima contro un'infermiera, colpendola con calci e pugni e poi contro un medico ed un ausiliario intervenuti in difesa della collega. Per loro ferite con prognosi di 10 e 15 giorni. L'episodio è avvenuto la notte tra martedì e mercoledì scorso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un solo vigilantes non è stato sufficiente a bloccare l'uomo ed è dovuta intervenire la polizia, come dichara il sindacato Fsi-Cni. "I pronto soccorso - lamenta il sindacalista Calogero Coniglio - sono diventati dei gironi infernali, gli infermieri iniziano a fare istanza di trasferimento in altri reparti per paura e tanti altri non vogliono prestarci servizio". "Il direttore Generale deve urgentemente raddoppiare la vigilanza come giaà abbiamo ottenuto il mese scorso al pronto soccorso del Vittorio Emanuele, e coordinarsi immediatamente con il Questore - aggiunge - aumentando la vigilanza delle pattuglie nelle aree ospedaliere. A tal punto chiederemo incontro al Questore come gia' avevamo programmato di comune accordo per fare il punto della situazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Motociclista 47enne in gravi condizioni al Cannizzaro

  • Prezzi delle case a Catania: la mappa zona per zona

  • Coronavirus, in Sicilia due nuovi casi e un morto

  • Coronavirus, l'aggiornamento dei contagi a Catania e in Sicilia al 3 luglio 2020

  • Superbonus edilizia: "Accelerare i tempi, serve meno burocrazia"

  • Rete di pusher agiva in diverse piazze di spaccio, scattano gli arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento