Agguato Francesco Carlino, il pm chiede dieci anni per Borzì

L'imprenditore, titolare della ditta Italia Grandi Eventi, è stato ferito con cinque colpi di arma da fuoco nella spiaggia libera numero uno della Plaia. A sparare un rivale in affari

Il 30 maggio scorso l’imprenditore Francesco Carlino, titolare della Italia Grandi Eventi, è stato vittima di un agguato. L’uomo è stato ferito con cinque colpi di arma da fuoco nella spiaggia libera numero uno della Plaia.

Per il pm Alessandro La Rosa a sparare sarebbe stato l'imputato, Maurizio Borzì, un concorrente dell'imprenditore che voleva aggiudicarsi la gestione di uno stabilimento balneare pubblico comunale come avvenuto l'anno precedente.

La Rosa ha chiesto per Borzì dieci anni di reclusione per tentato omicidio premeditato mentre la difesa ha chiesto la derubricazione del reato in lesioni gravi. Nel procedimento è stato ammesso come parte civile il comune di Catania.  Il procedimento si celebra davanti al Gup Anna Maggiore.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'università: "Calo dei contagi, l'epidemia in Sicilia finirà prima che altrove"

  • Coronavirus, numerose segnalazioni di gente in giro: immunità di gregge o incoscienza?

  • Coronavirus, sospeso avvio della stagione balneare

  • Covid-19, morto vigile del fuoco: anche il padre vittima del virus

  • Incidente stradale a Biancavilla, moto contro un palo: morto 19enne

  • "Una speranza per Catania", iniziativa dei ragazzi dei mercatini rionali

Torna su
CataniaToday è in caricamento