Allarme rifiuti, in sciopero i netturbini senza stipendio della Simco

Il presidente del Consorzio precisa che non si tratta di un ricatto "ma è un'impossibilità oggettiva perché non abbiamo la liquidità per poter effettuare la raccolta e per pagare stipendi e fornitori"

I netturbini della Simco, il consorzio di quattro ditte che gestisce il servizio di raccolta rifiuti nei 18 comuni dell’Ato 3 “Simeto Ambiente”, da oggi sono sul piede di guerra e si asterranno dal lavoro. Sarà emergenza rifiuti in provincia di Catania?

L’assessore regionale all’Ambiente Nicolò Marino cerca di rassicurare e si lamenta sul fatto che le richieste dei lavoratori sono arrivate solo venerdì scorso "e lo stesso venerdì è stato minacciato lo sciopero.  Tutto questo non mi sembra serio".

Il presidente del Consorzio Simco, Concetta Italia, però precisa che non si tratta di un ricatto "ma è un’impossibilità oggettiva perché non abbiamo la liquidità per poter effettuare la raccolta e per pagare stipendi e fornitori”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Motociclista 47enne in gravi condizioni al Cannizzaro

  • Prezzi delle case a Catania: la mappa zona per zona

  • Coronavirus, in Sicilia due nuovi casi e un morto

  • Superbonus edilizia: "Accelerare i tempi, serve meno burocrazia"

  • Rete di pusher agiva in diverse piazze di spaccio, scattano gli arresti

  • Coronavirus, in Sicilia situazione stabile: scoperto un nuovo caso

Torna su
CataniaToday è in caricamento