Ambiente, UniCt aderisce ad un programma internazionale di Ricerca

Gli studenti condurranno un programma continuo di osservazioni e misurazioni ambientali nel loro territorio, significative sul piano scientifico, che saranno trasmesse all'elaboratore centrale di Globe negli Stati Uniti

Il centro di ricerca Cutgana dell’Università di Catania ha aderito al Global Learning and Observations to Benefit the Environment (Globe) programma di educazione e Scienze ambientali. Annunciato dal Governo degli Stati Uniti nel 1994 e lanciato nel 1995, “Globe” è un programma internazionale di scienza e educazione ambientale che consente agli studenti delle scuole primarie e secondarie, a docenti e a scienziati, di essere parte attiva nella raccolta di dati e di processi scientifici con l’obiettivo di contribuire al miglioramento e alla salvaguardia dell’ambiente e della Terra.

Nell’ambito del programma internazionale “Globe” – finalizzato a promuovere best practice nelle attività di indagine basate su domande condotte sull'ambiente e sul sistema Terra in stretta cooperazione con Nasa, Noaa e Nsf Earth System Science Projects impegnati in studi e ricerche sulle dinamiche dell'ambiente Terra – il Cutgana consentirà ai giovani di svolgere nelle 7 aree protette in gestione nella Sicilia orientale un percorso di formazione che consiste nel monitoraggio ambientale, raccolta e elaborazione dati su fauna e flora ambientale ponendosi da “Globe Teacher” tra le scuole e il programma Globe.

Il Cutgana, diretto dal prof. Giovanni Signorello, grazie all’adesione al programma “Globe” – che prevede una nuova visione partecipativa con gli abitanti della terra nel ruolo di protagonisti, definita con il termine citizen science, ovvero scienza dei cittadini -, implementerà le attività di sensibilizzazione, di informazione e di educazione ambientale rivolte agli studenti con l’obiettivo di far assumere maggiore responsabilità ai giovani verso i problemi ambientali e incoraggiare il cambiamento negli atteggiamenti e nei comportamenti individuali e collettivi. Finalità coincidenti con il programma “Globe” che prevede l’attivazione di una comunità globale di studenti e cittadini, docenti e scienziati, professionisti del settore e rappresentanti delle istituzioni, con l’obiettivo di promuovere l’insegnamento e l’apprendimento delle scienze, di incrementare e migliorare la gestione ambientale e di promuovere la ricerca scientifica tramite osservazioni climatologiche, metereologiche, astrofisiche, biologiche, geologiche e ambientali.

Gli studenti condurranno un programma continuo di osservazioni e misurazioni ambientali nel loro territorio, significative sul piano scientifico, che saranno trasmesse all'elaboratore centrale di Globe negli Stati Uniti. I dati, successivamente, saranno disponibili sul web creando così una interazione reale tra mondo della scuola e mondo della ricerca. Alfio Russo – Cutgana, Università di Catania

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Caso Diciotti, il Senato 'salva' Salvini: no all'autorizzazione a procedere“

  • Cronaca

    Dalla musica neomelodica di Zeta agli affari del clan Santapaola: l'ascesa della famiglia Zuccaro

  • Politica

    Deputati etnei a Roma, tra villaggi beduini e dissesto: ecco cosa hanno fatto

  • Cronaca

    Vende cannabis legale a minorenni, maxi multa per un negoziante

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia, tra gli arrestati anche il cantante neomelodico Andrea Zeta

  • Dalla musica neomelodica di Zeta agli affari del clan Santapaola: l'ascesa della famiglia Zuccaro

  • Sidra, niente acqua a Catania il 18 marzo: ecco le zone interessate

  • Clan Santapaola-Ercolano, 14 arresti: imponevano anche la sicurezza nei locali

  • Incidente stradale in viale Vittorio Veneto, donna investita

  • Diverbio tra automobilisti, minacce e danneggiamento: padre e figlio indagati

Torna su
CataniaToday è in caricamento