Arrestato l'autore del tentato omicidio del 25 agosto scorso

I Carabinieri hanno identificato l'autore del tentato omicidio dello scorso 25 agosto, M.S., 31enne pregiudicato di Belpasso, appartenente al gruppo "Martiddina"

I Carabinieri di Belpasso e di Paternò hanno identificato l’autore del tentato omicidio dello scorso 25 agosto, M.S., 31enne pregiudicato di Belpasso, appartenente al gruppo denominato “Martiddina” operante a Belpasso e Piano Tavola.

Nel pomeriggio dello scorso 25 agosto, un 26enne romeno residente a Catania, di professione promoter agente finanziario per conto di Sky, Teletù ed Eni, si trovava in località Piano Tavola insieme a due colleghi di Catania. Mentre questi ultimi iniziavano la promozione dei loro prodotti tra le famiglie di una palazzina di via B. Montana, lo stesso in quanto non in perfette condizioni di salute, rimaneva a bordo dell’autovettura che avevano nella loro disponibilità.

A seguito di un banale diverbio avuto con uno dei residenti della palazzina, dopo circa dieci minuti gli si avvicinava una persona che impugnando una pistola a tamburo infilava il braccio all’interno dell’abitacolo e gli sparava un colpo attingendolo all’interno coscia all’altezza dell’inguine. In quel frangente i due colleghi, udito lo sparo, accorrevano in suo aiuto trasportandolo con la stessa autovettura, una Volkswagen Polo, all’ospedale Garibaldi Vecchio di Catania, allertando nel frattempo i Carabinieri.

I militari dell’Arma, immediatamente messisi all’opera, setacciavano la scena del crimine, raccogliendo ogni minimo indizio che potesse ricondurli a dare un nome e un volto dell’autore del gesto efferato, che nel frattempo si era dato alla fuga rendendosi di fatto irreperibile e sparendo dalla circolazione e da tutti i luoghi da lui abitualmente frequentati. Le attività di ricerca si succedevano a ritmo incalzante e portavano nel giro di poche ore ad ottenere elementi di prova chiari ed inequivocabili per l’incriminazione del colpevole.

I Carabinieri dunque, su mandato della Procura di Catania, nella mattinata odierna hanno notificato la misura della custodia cautelare in carcere a M.S., peraltro già ristretto per altra causa nel carcere di Piazza Lanza di Catania, poiché arrestato a Catania qualche giorno fa per porto abusivo d’arma.

Le ipotesi di reato contestate vanno dal tentato omicidio alle lesioni personali aggravate, alla detenzione e porto illegale di arma da fuoco clandestina.



 

 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La spartizione dei soldi del clan Santapaola-Ercolano: "C'è u nanu ca tuppulìa"

  • Aggressione ai poliziotti al "Tondicello", presi gli autori

  • Librino, in 40 aggrediscono due agenti che tentavano di fermare una moto senza targa

  • Tentato omicidio a Palagonia, coltellate e spari dopo una lite: un ferito

  • Cannizzaro, paziente ringrazia chirurghi e infermieri regalando 10 televisori al reparto

  • Poste Italiane cercano portalettere anche a Catania

Torna su
CataniaToday è in caricamento