Evade dai domiciliari e guida senza patente ed assicurazione: arrestata

La donna era stata denunciata pochi giorni fa per il reato di evasione ed inosservanza sulle norme sul Coronavirus

Gli agenti del commissariato di Adrano, nel corso della giornata di ieri, hanno eseguito una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal tribunale di Catania nei confronti di Virginia Marcellino, di 26 anni, nata in Germania ma residente ad Adrano. La donna era stata denunciata pochi giorni fa per il reato di evasione e per l’inosservanza dei provvedimenti dell’autorità, nell’ambito dell’intensificazione dei servizi di controllo del territorio finalizzati a contrastare l’emergenza coronavirus nel territorio di Adrano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Marcellino, nonostante fosse sottoposta al regime degli arresti domiciliari presso la propria abitazione, era stata notata dagli agenti mentre percorreva il viale della Regione a bordo della sua autovettura, una Fiat Punto, dicendo di essersi recata poco prima alla guardia medica. Gli agenti, a quel punto, hanno accertato che la Marcellino non vi si era mai recata facendo così scattare la denuncia. Inoltre, non era in possesso della patente di guida per condurre la propria auto e non aveva neanche l’assicurazione per la responsabilità civile verso terzi: per questi motivi veniva sanzionata ai sensi del codice della strada.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aveva preso due aerei ed un taxi per tornare in Sicilia: morta 73enne

  • "Sono uscito per vendere droga", lo dichiara nell'autocertificazione: arrestato

  • Fanno la spesa, ma non possono pagare: due cittadini identificati

  • Coronavirus, l'avanzata resta costante: in Sicilia 73 nuovi casi, a Catania +30

  • "A casa con febbre e tosse, ma nessun tampone", il racconto di un giornalista di CataniaToday

  • Coronavirus, al Garibaldi già dieci guariti con la terapia "combinata"

Torna su
CataniaToday è in caricamento