Grammichele, 35enne picchia il padre con calci e pugni per avere denaro

Il padre è stato picchiato, secondo quanto si legge nel verbale dei carabinieri, perchè non era in grado di assecondare l'ultima pretesa del figlio, che aveva urgente bisogno di soldi

Un 35enne di Grammichele ha aggredito con calci e pugni il padre al culmine di una lite familiare. Si tratta di Orazio Lipsia, arrestato dai carabinieri che sono intervenuti nella sua abitazione per aiutare gli anziani coniugi vessati da continue richieste di denaro da parte del figlio.

Il padre è stato picchiato, secondo quanto si legge nel verbale dei carabinieri, perchè non era in grado di assecondare l'ultima pretesa del figlio, che aveva urgente bisogno di soldi. La vittima trasportata al più vicino presidio sanitario di emergenza è stata medicata per delle ferite al labbro ed alla guancia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia dei carabinieri, 38 arresti: nuovo colpo al clan Santapaola-Ercolano

  • In manette i "broker" della droga sotto il segno del Malpassotu e dei Santapaola

  • Lido "Le Capannine", armi e stupefacenti nei bungalow: arrestato Salvatore Raciti

  • Blitz antimafia contro Cosa nostra etnea, i nomi degli arrestati

  • Violati i sigilli al laboratorio dell'Etoile d'Or: nuova ispezione e chiusura del bar

  • Mafia dei Nebrodi e i rapporti con i Santapaola: arresti anche a Catania

Torna su
CataniaToday è in caricamento