Studente sedicenne arrestato per 2 rapine in gioiellerie

Uno studente sedicenne è stato fermato dai carabinieri per due rapine ai danni di altrettante gioiellerie del Catanese

Uno studente sedicenne è stato fermato dai carabinieri per due rapine ai danni di altrettante gioiellerie del Catanese. A metterle a segno sono stati due giovani malviventi.

Il primo colpo il 6 dicembre a Gravina. In quell'occasione la titolare per la paura venne colpita da infarto e ricoverata nell'unità di Terapia Intensiva Coronarica dell'Ospedale Cannizzaro. I rapinatori si impossessarono di preziosi per un valore di circa 80.000 euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il secondo episodio, sette giorni dopo a San Pietro Clarenza, fruttò ai malviventi un bottino, in oro e oggetti preziosi, di 100.000 euro. L'arrestato è un incensurato, riconosciuto da un militare fuori servizio e catturato con l'ausilio dei colleghi. Proseguono le indagini per l'individuazione del complice.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuovo decreto: che cosa chiude e cosa resta aperto a Catania

  • Coronavirus, in Sicilia 936 persone attualmente positive: a Catania sono 288

  • Coronavirus, aumentano anche le vittime a Catania: morto 84enne

  • Coronavirus, tre guariti all'ospedale Garibaldi curati con farmaco sperimentale

  • Positiva al Covid-19, prende due aerei e a Catania un taxi: adesso è ricoverata

  • Coronavirus, azienda catanese lancia mascherine in silicone con stampa 3D

Torna su
CataniaToday è in caricamento