Tormenta l'ex fidanzata e la madre: stalker trasferito in carcere

Pedinamenti, minacce telefoniche e danneggiamenti erano rivolti anche contro l'anziana madre dell'ex fidanzata, afflitta da diverse patologie

La procura etnea ha disposto l'arresto in carcere nei confronti di un 31enne catanese, G.S., che tormentava l'ex fidanzata e sua madre. Per tre anni i due giovani erano stati insieme, ma la donna si era vista costretta ad interrompere la relazione, a causa dell'eccessiva gelosia dell'uomo, che ne limitava i movimenti e le normali relazioni sociali. Da qui l'inizio di un vero e proprio inferno, con pedinamenti, minacce telefoniche e tramite i social network, rivolte anche contro l'anziana madre della giovane, afflitta da diverse patologie. La denuncia per stalking ai carabinieri di piazza Verga ha dato il via alle indagini, che avevano portato in carcere l'indagato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per paura di ritorsioni, la madre della ragazza aveva preferito ritirare la denuncia, dando il via libera alla scarcerazione di G.S., che poco dopo è tornato alla carica, più agguerrito che mai. Oltre alle minacce di morte, è arrivato al punto di lanciare dei grossi massi contro gli infissi della loro abitazione. Il tribunale ha quindi disposto il divieto di avvicinamento, più volte disatteso, ignorando anche l'obbligo di non comunicare in alcun modo con le poverette. In seguto alle indagini dei carabinieri, che hanno prodotto numerose prove contro l'indagato, lo stalker è stato nuovamente trasferito a piazza Lanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Acqua: quando berla per dimagrire

  • Via Capo Passero, agguato a un 33enne gambizzato davanti casa

  • Operazione antimafia dei carabinieri, disarticolato il clan “Brunetto”: 46 arresti

  • Ritrovato al Maas lo squalo Mako: denunciato il commerciante

  • Duro colpo ai Brunetto: le dinamiche del clan tra estorsioni, minacce e pestaggi

  • Picanello, scoperto deposito per il riciclaggio di auto rubate: 4 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento