Asse attrezzato-corso Indipendenza, tratto pericoloso: serve intervento

L'allarme cresce tra le vetture in eccesso di velocità. A segnalare il problema il consigliere dell'ottava municipalità Rapisardi-San Leone, Margherita Landolina. Il manto stradale irregolare ha creato una sorta di avvallamento

L’Asse attrezzato, l’arteria di collegamento tra l’autostrada Catania-Palermo, Librino e corso Indipendenza, ha bisogno di un intervento immediato. A preoccupare il tratto di strada che sfocia in corso Indipendenza, un vero e proprio rischio che macchine e veicoli a due ruote vivono quotidianamente.

Un biglietto da visita di certo non confortante per chi fa il suo arrivo in città. Un pericolo costante, invece, per chi è costretto a percorrerlo. Causa del problema? Il manto stradale irregolare, che ha creato una sorta di avvallamento.

Tutte le auto transitanti, infatti, compiono un balzo improvviso. L’allarme cresce tra le vetture in eccesso di velocità. A segnalare il problema il consigliere dell'ottava municipalità Rapisardi-San Leone, Margherita Landolina: "Il rischio - dichiara Landolina - è sempre dietro l'angolo. Se un’autovettura percorre il tratto irregolare a velocità, le possibilità di perdere il controllo sono concrete e aumentano”.

“Essendo inoltre l’arteria in prossimità di corso Indipendenza – continua Landolina – il pericolo cresce: da un lato perché la strada si restringe, dall’altro perché le auto che provengono dall’asse attrezzato, a scorrimento veloce, sono costrette a decellerare bruscamente”

Il manto stradale, come documentano le immagini, è stato rifatto dopo ulteriori lavori. Nonostante questo, il problema continua a persistere: “L’amministrazione comunale è intervenuta in passato – specifica Landolina – ma il pericolo è ancora presente. Sono stata persino promotrice di una mozione, proprio per segnalare che servono ancora interventi”

Ma il problema non finisce qui. Dopo aver superato il primo ostacolo, ecco subentrarne un secondo, proprio all’ingresso di Corso Indipendenza. Si tratta delle auto parcheggiate in sosta selvaggia, che restringono e rendono difficoltoso l’ingresso delle vetture in arrivo dall’Asse attrezzato.

“Servirebbe un controllo da parte dei vigili – conclude Landolina - e una loro presenza costante, per evitare di creare caos e problemi alla viabilità”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fa il giro del mondo e gli rubano la moto a Catania: l'appello per ritrovarla

  • Commerciante aveva manomesso i contatori per risparmiare

  • Scontro frontale tra due auto a Pedara: feriti i conducenti

  • Auto contromano in tangenziale inseguita dalla polizia

  • Smantellata piazza di spaccio alla "Fossa dei leoni": 5 arresti tra vedette e pusher

  • Ritrovata dai carabinieri la moto rubata al travel blogger messicano

Torna su
CataniaToday è in caricamento