Assistenza disabili, l'assessore Lombardo: "Trovata soluzione per proseguimento del servizio"

Dopo le tensioni degli ultimi giorni e lo stop dell'assistenza igienico sanitaria sono state recuperate le somme per arrivare sino a fine anno scolastico

Sono stati giorni di grande tensione per le famiglie degli studenti disabili. La situazione di cassa del comune etneo post dissesto non consente di assicurare molti servizi e tra questi vi era quello dell'assistenza igienico sanitaria per gli studenti con disabilità.

Dopo la protesta avvenuta sotto palazzo degli Elefanti, da parte dei sindacati e degli operatori, oggi in un vertice è stata sciolta la riserva.

"Abbiamo appena terminato un incontro - ha detto l'assessore ai servizi sociali Giuseppe Lombardo - e il servizio proseguirà fino alla fine dell'anno scolastico. Precisamente fino al 31 maggio, ma sono convinto che troveremo una soluzione per coprire fino alla chiusura che sarà intorno alla prima settimana di giugno".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il servizio costa al comune poco meno di 800mila euro l'anno e il bando attuale  è una proroga: "Finché non avremo il bilancio stabilmente riequilibrato non potremo fare il nuovo bando". Il futuro, quindi, rimane un'incognita e - come chiesto sia dall'assessore Lombardo sia dal sindaco Pogliese - la politica nazionale dovrebbe dare delle risposte. Ne va del futuro di oltre 350 studenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aveva preso due aerei ed un taxi per tornare in Sicilia: morta 73enne

  • Coronavirus, ordinare a domicilio: la lista delle attività a Catania

  • Coronavirus, in Sicilia 1095 contagiati (+159), i morti a Catania sono 15

  • Fanno la spesa, ma non possono pagare: due cittadini identificati

  • "A casa con febbre e tosse, ma nessun tampone", il racconto di un giornalista di CataniaToday

  • Coronavirus, al Garibaldi già dieci guariti con la terapia "combinata"

Torna su
CataniaToday è in caricamento