Arriva l’avvocato “di strada”, servizio legale per i senza tetto

Presente in 23 città, adesso, anche a Catania lo sportello di servizio legale per le persone senza fissa dimora. Il servizio gratuito è aperto tutti i martedì dalle 17.00 alle 19.00, ed è possibile presentarsi senza appuntamento

A Catania, come già avviene in altre città, da sabato 28 gennaio arriva lo sportello di tutela legale dedicato alle persone senza dimora, promosso dall’Associazione nazionale “Avvocato di strada – Onlus”.

Il nuovo servizio si trova in via Antonino di San Giuliano, i legali dell’associazione “Avvocato di strada” offriranno tutela ed assistenza, completamente gratuita, ai senza tetto, consentendo a tutte le persone povere, di presentarsi allo sportello, aperto tutti i martedì dalle 17.00 alle 19.00, senza appuntamento.

Con la nuova sede di Catania diventano ventiquattro le città che ospitano uno sportello legale dell’Associazione “Avvocato di strada”: Ancona, Bari, Bologna, Bolzano, Ferrara, Foggia, Jesi, Lecce, Milano, Macerata, Modena, Napoli, Padova, Palermo, Pescara, Piacenza, Roma, Reggio Emilia, Rovigo, Salerno, Taranto, Trieste, Vicenza.

Fanno parte dell’Associazione oltre seicentocinquanta avvocati volontari, che dal 2001 ad oggi hanno aperto più di seimila pratiche.

La presentazione ufficiale avverrà sabato 28 gennaio alle ore 10.00, presso il Salone dell’Ordine dei Cavalieri della Mercede – Via Antonino di San Giuliano n° 60/A -, a Catania.

Interverranno l’avv. Antonio Mumolo, presidente Associazione nazionale “Avvocato di strada”, l’avv. Giuseppe Rapisarda, coordinatore della sede catanese e il barone Beniamino Sorbera de Corbera, responsabile dell’Ordine dei Cavalieri della Mercede.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aereo leggero decollato da Catania precipita: due morti

  • Precipita aereo leggero, morti il pilota esperto e un giovane allievo

  • Due persone uccise alla Piana di Catania, giallo sul ferimento del terzo uomo

  • Scoperto arsenale, era nascosto in serbatoi sotterrati vicino al lido Le Capannine

  • Duplice omicidio alla Piana di Catania, la confessione: "Sono stato io a sparare"

  • Duplice omicidio nell'agrumeto, l'accusato: "Mi avevano minacciato di morte"

Torna su
CataniaToday è in caricamento