Rinviati a giudizio 13 ex componenti della Banca Popolare dell'Etna

Per 13 persone indagate, la procura etnea ha ottenuto il rinvio a giudizio per le ipotesi di aggiotaggio e ostacolo all’esercizio delle funzioni delle autorità pubbliche di vigilanza

Il giudice per le indagini preliminari di Catania ha disposto il rinvio a giudizio degli ex componenti gli organi aziendali della “Banca Popolare dell’Etna” con sede a Bronte, prima in amministrazione straordinaria e poi cessata a seguito della fusione per incorporazione con “Igea Finanziaria spa”. Per 13 persone indagate, la procura etnea ha ottenuto il rinvio a giudizio per le ipotesi di aggiotaggio e ostacolo all’esercizio delle funzioni delle autorità pubbliche di vigilanza. Ad essere rinviati a giudizio sono: Filippo Azzia, Emilio Monfrini, Carmelo Schilirò, Pietro Portale, Giuseppe Martinelli, Antonio Cipolla, Michele Biondi, Nunzio Faranda e Russello Saccullo nella qualità di ex componenti del Consiglio di amministrazione. Indagati anche l’ex Direttore Generale Alfio Benvegna e gli ex componenti del collegio sindacale Alberto Sebastiano Caserta, Giuseppe Alfredo Nigro, Angelo Gabriele Ciraldo.

L’ex banca brontese è stata oggetto di accertamenti ispettivi disposti dalla Banca d’Italia a seguito dei quali è stata evidenziata la compromissione degli equilibri tecnici aziendali e le gravi carenze nella governance. Le criticità hanno portato la Banca Popolare dell’Etna, nell’aprile del 2014, ad essere sottoposta a procedura di amministrazione straordinaria, conclusasi il 30 novembre 2015 a seguito della fusione per incorporazione con l’intermediario finanziario romano “Igea Finanziaria spa”, che ha dato origine al nuovo istituto di credito “Igea Banca SpA”, con sede legale a Roma, con sportelli nella Capitale e in Sicilia (Palermo, Catania e Bronte). Le indagini effettuate dai finanzieri di Catania, hanno consentito di contestare una serie di gravi irregolarità nell’amministrazione e di gravi violazioni normative.

Potrebbe interessarti

  • Gelato: i gusti che fanno ingrassare meno

  • Smartphone Huawei: cosa cambia dal 19 agosto

  • Come far durare la tinta per capelli anche in estate

  • Piante grasse: cinque benefici per la salute

I più letti della settimana

  • Trovato morto Marco Avolio, era tra gli storici gioiellieri di Catania

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, un morto e tre feriti

  • Giuseppe Guglielmino, il "re Mida" dei Cappello: confiscato tesoro da 12 milioni

  • Incidente stradale a Sant'Agata Li Battiati, auto perde il controllo e si ribalta

  • Un tumore al cervello gigante rimosso ad una bimba di otto anni

  • Aeroporto, abbandonano bambino in auto sotto il sole: salvato da un poliziotto

Torna su
CataniaToday è in caricamento