Bancarotta sull'asse Italia-Croazia, sequestri per 10 milioni di euro

Le fiamme gialle stanno eseguendo sequestri per per oltre 10 milioni di euro e notificando l'interdizione d'impresa a 4 società

I militari della guardia di finanza di Catania hanno arrestato una persona e notificato 10 misure interdittive nell'ambito di un'inchiesta della locale Procura distrettuale su bancarotta messa in atto sull'asse Italia-Croazia. Nei loro confronti il gip ha emesso un'ordinanza di custodia cautelare che ipotizza, a vario titolo, i reati di bancarotta fraudolenta, patrimoniali e documentali, sottrazione fraudolenta al pagamento di imposte, autoriciclaggio e riciclaggio.

Le fiamme gialle stanno anche eseguendo sequestri per equivalente per oltre 10 milioni di euro e notificando l'interdizione dell'esercizio dell'attività d'impresa per la durata di un anno a 4 società commerciali nazionali e croate. Tra le persone destinatarie delle misure cautelari ci sono due professionisti catanesi e nove imprenditori, alcuni dei quali già noti alle cronache giudiziarie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tutti pazzi per il "black friday", ecco i negozi a Catania dove trovare sconti e fare affari

  • Fa il giro del mondo e gli rubano la moto a Catania: l'appello per ritrovarla

  • Scontro frontale tra due auto a Pedara: feriti i conducenti

  • Auto contromano in tangenziale inseguita dalla polizia

  • Ritrovata dai carabinieri la moto rubata al travel blogger messicano

  • Smantellata piazza di spaccio alla "Fossa dei leoni": 5 arresti tra vedette e pusher

Torna su
CataniaToday è in caricamento