Bancarotta sull'asse Italia-Croazia, sequestri per 10 milioni di euro

Le fiamme gialle stanno eseguendo sequestri per per oltre 10 milioni di euro e notificando l'interdizione d'impresa a 4 società

I militari della guardia di finanza di Catania hanno arrestato una persona e notificato 10 misure interdittive nell'ambito di un'inchiesta della locale Procura distrettuale su bancarotta messa in atto sull'asse Italia-Croazia. Nei loro confronti il gip ha emesso un'ordinanza di custodia cautelare che ipotizza, a vario titolo, i reati di bancarotta fraudolenta, patrimoniali e documentali, sottrazione fraudolenta al pagamento di imposte, autoriciclaggio e riciclaggio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le fiamme gialle stanno anche eseguendo sequestri per equivalente per oltre 10 milioni di euro e notificando l'interdizione dell'esercizio dell'attività d'impresa per la durata di un anno a 4 società commerciali nazionali e croate. Tra le persone destinatarie delle misure cautelari ci sono due professionisti catanesi e nove imprenditori, alcuni dei quali già noti alle cronache giudiziarie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'aggiornamento dei contagi a Catania e in Sicilia al 3 luglio 2020

  • Non ce l’ha fatta Peppino Rizza, era ricoverato dal 10 giugno al Cannizzaro

  • Scoperto traffico di auto rubate: 5 in manette

  • Per ripicca contro il compagno butta il suo cane dal quarto piano: denunciata

  • Abitazioni minacciate dalle fiamme a Motta Sant'Anastasia

  • Corsa clandestina, il cavallo cade in un fossato e muore: 16 denunciati

Torna su
CataniaToday è in caricamento