Bando per addetto stampa Amt, Messina: "E' assurdo che si sappia già il nome del vincitore"

Continua la polemica sulle presunte irregolarità del concorso pubblico, ritenuto inopportuno da più parti perchè da ben 17 anni l'azienda municipalizzata ha già una giornalista all'interno del proprio organico. Inoltre, Lungaro, convocato dalla Commissione Partecipate avrebbe ammesso di conoscere già il nome del probabile vincitore del bando

Dopo la modifica al bando per addetto stampa dell'Amt, effettuata lo scorso 30 gennaio in seguito alle osservazioni sollevate dal capogruppo del Pd Giovanni D'Avola, continua la polemica sulle presunte irregolarità del concorso pubblico, ritenuto inopportuno da più parti perchè da ben 17 anni l'azienda municipalizzata ha già una giornalista all'interno del proprio organico. Per evitare ulteriori ricorsi, il presidente Carlo Lungaro ha annunciato di voler elaborare un secondo concorso ad hoc per inserirla nel ramo marketing. E le sue dichiarazioni disarmanti sono finite addirittura all’interno di un verbale.

“Per quanto concerne la probabile assunzione di un addetto stampa per mezzo di bando pubblico - si legge nel testo - l’azienda non ha potuto farne a meno poiché la Dott.ssa In atto In servizio ha un contratto di precariato che dura da circa da diciassette anni e pertanto non lo si può rinnovare, ma per la stessa, al fine di evitare eventuali contenziosi legali, si sta provvedendo ad attivare un concorso pubblico per il ramo marketing".

"Anche questo deve far riflettere, - commenta a Cataniatoday il consigliere Manlio Messina - E' un fatto inspiegabile che ancora prima di effettuare un concorso pubblico si sappia già il nome del vincitore e si provveda a ’sistemare’ un altro dipendente dell’azienda con modalità poco chiare. Sembrerebbe che la nomina dell'addetto stampa dell'Amt sia stata decisa a tavolino confezionando un bando su misura".

Lungaro, infatti, era stato convocato dalla Commissione Partecipate e da alcuni stralci del verbale risulta che lo stesso abbia ammesso di conoscere il nome del probabile vincitore del bando. Si tratterebbe, infatti, del giornalista Giovanni Iozzia. “Il presidente C. Lungaro risponde che anche lui conosce il nome. Successivamente precisa che non ci sarebbe nulla di male se il nome fosse quello di Iozzia perché a valutare è una commissione esterna", si legge.

"Non ho espresso nessun giudizio sul presunto vincitore annunciato - commenta a CataniaToday il consigliere Manlio Messina - limitandomi a scrivere un nominativo in una busta chiusa che aprirò al momento opportuno.  Chiunque ha diritto a partecipare in base ai propri meriti ed esperienza professionale. E' vero anche che la persona in questione è stata vista più volte nelle stanze del Comune e che io sappia sarebbe autore anche di alcuni comunicati stampa di Palazzo degli Elefanti. Tra le altre cose nella prima pubblicazione del bando era presente una clausola con riferimento alla legge 2003 secondo la quale un assunto a tempo determinato per oltre 6 mesi avrebbe potuto ugualmente fare ricorso al Tar ed entrare successivamente a tempo indeterminato, tant'è che l'assessore alle partecipate Giuseppe Girlando ha invitato la commissione ad effettuare delle modifiche sul testo".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Maestra sospesa a Scordia, Miur: "Nel provvedimento Anna Frank non viene mai citata"

  • Cronaca

    Corruzione elettorale, slitta processo ad ex consigliere Riccardo Pellegrino

  • Cronaca

    Insolito "via vai" fa scattare il blitz, sequestrati 100 chili di marijuana: arrestati 2 fratelli

  • Incidenti stradali

    Incidente stradale in viale Sanzio, auto si ribalta: una ragazza ferita

I più letti della settimana

  • Bomba d'acqua su Catania, allerta meteo gialla: allagamenti e disagi

  • Pesciolini d'argento: cosa sono e come eliminarli

  • Allarme dellʼIngv sullʼEtna, emissioni di radon dalle faglie: rischio per la salute

  • Insolito "via vai" fa scattare il blitz, sequestrati 100 chili di marijuana: arrestati 2 fratelli

  • Pistole, coca e marjuana: la "vedetta" lo avverte ma viene arrestato

  • Cosa fare a Catania, i 15 eventi del week-end: Sagra del Cannolo, Notte dei Musei, Umbertata

Torna su
CataniaToday è in caricamento