Belpasso: immigrati incendiano centro di accoglienza, arrestati

Tre giovani immigrati, hanno aggredito il custode di un centro del Catanese che ospita richiedenti asilo e appiccato il fuoco ai materassi della struttura

I Carabinieri di Belpasso hanno arrestato, tre giovani  tunisini B.F., L.F. entrambi 18enni, e A.A. 19enne, per minaccia aggravata, lesioni personali e incendio doloso. Altri due tunisini sono,invece, stati denunciati.

I militari, allertati da una segnalazione pervenuta al NUE 112, nella notte tra sabato e domenica nel centro di accoglienza per minori - Fondazione G.Romeo Sava di Belpasso che ospita richiedenti asilo sono intervenuti ed hanno bloccato i cinque tunisini che, poco prima, a causa delle lungaggini delle pratiche necessarie a ottenere lo status di rifugiato politico e la scarsa qualità del vitto, avevano minacciato e malmenato il custode nonché incendiato i materassi degli alloggi, a seguito del  nefasto gesto si è sviluppato un rogo di considerevoli dimensioni.

Mentre l’incendio veniva domato dai Vigili del Fuoco di Catania,  il custode è stato soccorso ed accompagnato presso l’ospedale di Paternò dove i medici gli hanno riscontrato vari traumi su tutto il corpo. I tre arrestati, concluse le formalità di rito, sono stati accompagnati presso il carcere di Catania Piazza Lanza, mentre i due minori sono stati affidati, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, ad un’ altra analoga struttura tutoriale.
.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Insolito "via vai" fa scattare il blitz, sequestrati 100 chili di marijuana: arrestati 2 fratelli

  • Incidenti stradali

    Incidente stradale in viale Sanzio, auto si ribalta: una ragazza ferita

  • Cronaca

    Nascondeva 30 chili di "erba" a casa dei genitori: arrestato

  • Cronaca

    Evade dai domiciliari dopo un litigio con la moglie: "Meglio il carcere"

I più letti della settimana

  • Bomba d'acqua su Catania, allerta meteo gialla: allagamenti e disagi

  • Faceva una corsetta sul lungomare, il malore e poi la morte

  • Allarme dellʼIngv sullʼEtna, emissioni di radon dalle faglie: rischio per la salute

  • Pesciolini d'argento: cosa sono e come eliminarli

  • Auto prende fuoco con una persona all'interno

  • Pistole, coca e marjuana: la "vedetta" lo avverte ma viene arrestato

Torna su
CataniaToday è in caricamento