Biancavilla, sopralluogo del M5S dopo il terremoto: "Vicini alla popolazione"

L'amministrazione durante l'incontro ha illustrato le principali criticità riscontrate fino a questo momento dopo il sisma

Sopralluogo a Biancavilla per la delegazione pentastellata composta da Tiziana Drago (Senato della Repubblica), Simona Suriano (Camera dei Deputati) e dai portavoce locali Dino Asero e Giuseppe Finocchiaro (consiglieri comunali rispettivamente di Biancavilla e Aci Sant’Antonio). Oggetto del sopralluogo l’incontro con il Sindaco Antonio Bonanno e una delegazione dell’amministrazione comunale, in seguito al grave evento tellurico (di magnitudo 4.8) che ha sconvolto la quotidianità del popoloso centro pedemontano.

Il vertice ha visto l’amministrazione illustrare le maggiori criticità fino a quel momento riscontrate (sono ancora in corso i rilievi tecnici da parte degli Uffici di Protezione Civile) e i portavoce pentastellati, dichiaratisi disponibili a ricevere un dettagliato report tecnico circa la tenuta infrastrutturale di strutture pubbliche e private da sottoporre all’attenzione del Governo Conte. In seguito al terremoto del 6 ottobre 2018, il Centro Operativo Comunale istituito presso la sede C.O.M. di Biancavilla ha ricevuto circa 290 richieste di sopralluogo da parte di cittadini privati, mentre una famiglia è attualmente sfollata e ospitata in un b&b. La situazione che più preoccupa la comunità biancavillese riguarda le scuole (una, in particolare, che accoglie circa 600 alunni). Non meno incoraggiante la condizione delle Chiese che hanno subito lesioni interne, tra cui quella della storica Basilica Collegiata, momentaneamente chiusa al pubblico per verifiche statichee oggetto di uno specifico sopralluogo alla presenza di Don Agrippino Salerno.

La delegazione pentastellata, accompagnata dai locali attivisti del Meetup di Biancavilla, ha voluto rappresentare un segnale concreto di supporto alla popolazione locale. A tal proposito, il Vice Premier Luigi Di Maio ha chiesto al portavoce all’Ars Giancarlo Cancelleri un monitoraggio nelle maggiori città colpite (Adrano, Biancavilla, Santa Maria di Licodia e Paternò) perchè siano poste all’attenzione del Governo le maggiori criticità riscontrate e per la successiva adozione delle misure, anche speciali, che il caso richieda.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Avviso pubblico per chi vanta diritto di credito nei confronti del Comune

  • Cronaca

    Amt, lavoratori e sindacati preoccupati per il futuro dell'azienda

  • Cronaca

    Operazione Narcos, per 15 degli arrestati il reato è di associazione finalizzata al traffico illecito di stupefacenti

  • Cronaca

    “Ripulisce” l’abitazione del figlio: padre denunciato insieme ai due complici

I più letti della settimana

  • Etna, emissione di cenere: chiusura spazio aereo

  • Auto rubate, scoperta centrale di ricettazione

  • Paternò, Biancavilla e Adrano: gli arresti dei carabinieri

  • Emissione cenere dell'Etna: chiude nuovamente lo spazio aereo

  • Pizzo ai danni di una farmacia, in manette esponente dei "Cursoti milanesi"

  • Nel weekend in arrivo "tempesta di primavera" su Catania

Torna su
CataniaToday è in caricamento