Borgo Ognina, minorenne abbandona la scuola per lavorare: indagati i genitori

Il 17enne ha ammesso di aver abbandonato gli studi sin dalla prima media inferiore, all’età di 15 anni, quando ha seguito il padre per aiutarlo nell’attività lavorativa di muratore

Ancora guai per i giovani che, giorni fa, sono stati indagati per il reato di rissa dagli agenti del commissariato Borgo Ognina: per uno di loro, infatti, è emerso anche l’abbandono scolastico. Il 17enne ha ammesso di aver abbandonato gli studi sin dalla prima media inferiore, all’età di 15 anni, quando ha seguito il padre per aiutarlo nell’attività lavorativa di muratore.

Altro genere di guai ha interessato i genitori del minorenne, i quali sono stati indagati in stato di libertà ai sensi delle disposizioni di legge che prevedono sanzioni per chi non consente ai minori di frequentare l’istruzione obbligatoria. Comunque, oltre all’aspetto “giudiziario”, la vicenda ha avuto un risvolto positivo: i genitori, infatti, hanno garantito che avrebbero immediatamente iscritto il figlio a scuola, al fine di far recuperare e riprendere il giusto e obbligatorio percorso scolastico. A tutela del minore, sono stati informati i servizi sociali.

Potrebbe interessarti

  • Allergia al nichel: sintomi e cibi da evitare

  • Estate: ogni quanto cambiare lenzuola ed asciugamani

  • Estate: piante da giardino e da terrazzo resistenti al caldo

  • Piscine interrate: modelli e costi di costruzione

I più letti della settimana

  • Bufera dopo gli insulti dei neomelodici etnei a Falcone e Borsellino, la Rai apre istruttoria

  • Movida, trovato un allevamento di cani in un ristorante del centro

  • Droga, ostaggi, pizzo e accordi tra clan: Mazzei sotto scacco

  • Arrestato spacciatore: i clienti lo chiamavano “Toretto” da “Fast and Furious”

  • Dentro la classe con gli scooter, due studenti 19enni denunciati

  • Allergia al nichel: sintomi e cibi da evitare

Torna su
CataniaToday è in caricamento