Tre bracconieri presi dalla forestale nel parco dell'Etna

Un plauso arriva dal governatore Nello Musumeci e dall'assessore del Territorio e dell'ambiente Toto Cordaro

Cacciavano nella zona D del Parco dell'Etna. Tre bracconieri sono stati sorpresi e denunciati da agenti del Corpo forestale della Regione Siciliana. Si è trattato di un'operazione congiunta portata a termine da uomini dei distaccamenti di Bronte, Maniace e Randazzo che hanno anche provveduto a sequestrare ai cacciatori di frodo i fucili e le munizioni, consegnate alla Procura della Repubblica di Catania per la convalida. Ai responsabili, inoltre, toccherà pagare un sanzione amministrativa che, complessivamente, ammonta a 1.856 euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un plauso per questa ennesima azione di contrasto al bracconaggio da parte della Forestale, arriva dal governatore Nello Musumeci e dall'assessore del Territorio e dell'ambiente Toto Cordaro. "E' la conferma - sottolineano entrambi - di quanto sia preziosa la capillare presenza dei nostri agenti nelle aree boschive di tutta l'Isola. Il loro impegno rappresenta una costante garanzia per assicurare la legalità e proteggere il territorio da gente senza scrupoli".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Motociclista 47enne in gravi condizioni al Cannizzaro

  • Prezzi delle case a Catania: la mappa zona per zona

  • Coronavirus, in Sicilia due nuovi casi e un morto

  • Superbonus edilizia: "Accelerare i tempi, serve meno burocrazia"

  • Rete di pusher agiva in diverse piazze di spaccio, scattano gli arresti

  • Coronavirus, in Sicilia situazione stabile: scoperto un nuovo caso

Torna su
CataniaToday è in caricamento