Tre bracconieri presi dalla forestale nel parco dell'Etna

Un plauso arriva dal governatore Nello Musumeci e dall'assessore del Territorio e dell'ambiente Toto Cordaro

Cacciavano nella zona D del Parco dell'Etna. Tre bracconieri sono stati sorpresi e denunciati da agenti del Corpo forestale della Regione Siciliana. Si è trattato di un'operazione congiunta portata a termine da uomini dei distaccamenti di Bronte, Maniace e Randazzo che hanno anche provveduto a sequestrare ai cacciatori di frodo i fucili e le munizioni, consegnate alla Procura della Repubblica di Catania per la convalida. Ai responsabili, inoltre, toccherà pagare un sanzione amministrativa che, complessivamente, ammonta a 1.856 euro.

Un plauso per questa ennesima azione di contrasto al bracconaggio da parte della Forestale, arriva dal governatore Nello Musumeci e dall'assessore del Territorio e dell'ambiente Toto Cordaro. "E' la conferma - sottolineano entrambi - di quanto sia preziosa la capillare presenza dei nostri agenti nelle aree boschive di tutta l'Isola. Il loro impegno rappresenta una costante garanzia per assicurare la legalità e proteggere il territorio da gente senza scrupoli".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La spartizione dei soldi del clan Santapaola-Ercolano: "C'è u nanu ca tuppulìa"

  • Aggressione ai poliziotti al "Tondicello", presi gli autori

  • Librino, in 40 aggrediscono due agenti che tentavano di fermare una moto senza targa

  • Tentato omicidio a Palagonia, coltellate e spari dopo una lite: un ferito

  • Cannizzaro, paziente ringrazia chirurghi e infermieri regalando 10 televisori al reparto

  • Poste Italiane cercano portalettere anche a Catania

Torna su
CataniaToday è in caricamento