Bruno Barbieri a Catania per la penultima tappa di 4 Hotel: ecco gli sfidanti

Stili diversi - dal country, al design, al boutique hotel - sono così in gara l’uno contro l’altro, la sfida è tra i rispettivi proprietari: Alessandro, Alfio, Mari e Carmela

È Catania, la Perla Nera d’Italia, la settima e penultima tappa della gara di 4 Hotel. Nella città situata tra il mare e la montagna, accarezzata dallo Jonio e dominata dall’imponenza dell’Etna Bruno Barbieri pone sotto esame quattro strutture di alto livello per quattro tipologie di turismo diverso. Gli albergatori siciliani, per i loro ospiti, non solo hanno ristrutturato gli antichi palazzi del centro ma hanno trasformato in hotel anche i vecchi casali di campagna tra gli agrumeti di tutta la costa. Stili diversi - dal country, al design, al boutique hotel - sono così in gara l’uno contro l’altro, la sfida è tra i rispettivi proprietari: Alessandro, Alfio, Mari e Carmela.

Il primo albergatore in gara è Alessandro, uno dei proprietari di Ramo d’Aria. La struttura si trova a Giarre, a metà strada tra Catania e Taormina. Questo country hotel ha scelto questo nome poichè vuole da subito trasmettere l’idea di un’oasi di pace e di relax per il cliente. Alessandro è un avvocato catanese, che ha deciso di dedicarsi al mondo dell’hotellerie: schietto, diretto e ambizioso, ma con l’amore e la cura del cliente sempre nel cuore. Alfio è il proprietario di Palazzo Marletta. La struttura è un boutique hotel in stile barocco nel pieno centro storico di Catania. Alfio ha iniziato questa attività da poco: per lui l’ospitalità siciliana è sacra e il messaggio che vuole trasmettere è : ”Palazzo Marletta è la casa di ogni ospite”. Gli affreschi del palazzo ben si sposano con un design raffinato, offrendo al cliente un’esperienza davvero lussuosa. Mari è la proprietaria, insieme al marito, dell' Airone City Hotel. L’hotel, una nuovissima struttura dal design curato, è nato da pochi anni nella parte periferica di Catania, ed è vicinissimo alle maggiori arterie stradali e all’aeroporto. L' ambiente è curato nei minimi dettagli e lo stile punta al giusto equilibrio tra comodità, qualità e design. Carmela è la proprietaria, insieme alla sua famiglia, di Donna Carmela Boutique Resort, un country hotel situato tra Catania e Taormina, alle pendici dell’Etna. Carmela è l’anima del resort: oltre a portare il suo nome, è stata lei ad ideare la struttura e ad arredarla in ogni minimo particolare. Carmela e la sua famiglia sono anche i proprietari di un grandissimo vivaio: difatti, il resort è immerso in una natura incontaminata, quasi fiabesca.

Colleghi e avversari allo stesso tempo, i 4 protagonisti trascorreranno un giorno e una notte nei reciproci alberghi. Fatto il check-in, Barbieri e gli albergatori sperimenteranno, per ciascun hotel, l’accoglienza, lo stile, la pulizia, i servizi degli hotel e più in generale l’ospitalità di ciascun albergatore. A colazione, dopo il check-out, i concorrenti si giudicheranno l’un l’altro. Per ognuno, un voto da 0 a 10 su 4 categorie: location, camera, servizi, prezzo. E come sempre, anche alla fine dell’episodio ambientato nello splendido capoluogo siciliano - domani, su Sky Uno - i voti di Bruno Barbieri potranno confermare o ribaltare il verdetto risultante dai giudizi dei 4 protagonisti di puntata. Al vincitore 5.000€ da reinvestire nella propria attività.

Potrebbe interessarti

  • Emorroidi: cause, rimedi e prevenzione

  • Probiotici: cosa sono e perchè fanno bene

  • Sbornia: cause, sintomi e rimedi

  • Viaggiare in auto: consigli per combattere il caldo

I più letti della settimana

  • Incidente stradale al villaggio Ippocampo, suv con sei minorenni capotta

  • "Hai mai fatto l'amore", la frase del romeno di 31 anni prima delle molestie: arrestato

  • Incidente stradale in tangenziale, auto pirata investe un motociclista e scappa

  • Sparatoria a Ucria, il presunto assassino è originario di Paternò

  • Topo d'appartamento preso dai "Falchi" in viale Mario Rapisardi

  • Inseguono autobus con una "moto ape" per aggredire autista: denunciati

Torna su
CataniaToday è in caricamento