A caccia con fucile del suocero deceduto: ai domiciliari 49enne di Biancavilla

. I militari, durante un servizio dedicato al controllo dell’attività venatoria, hanno notato in lontananza tre cacciatori. Avvicinatisi per identificarli e controllarne i documenti si sono accorti che il terzetto con uno stratagemma ha cercato di nascondere tra la vegetazione un fucile

I Carabinieri della Stazione di Maniace hanno arrestato, in flagranza, il 49enne S.A. di Biancavilla  per detenzione e porto abusivo di armi comuni da sparo con matricola abrasa. I militari, durante un servizio dedicato al controllo dell’attività venatoria, hanno notato in lontananza tre cacciatori. Avvicinatisi per identificarli e controllarne i documenti si sono accorti che il terzetto con uno stratagemma ha cercato di nascondere tra la vegetazione un fucile.

L’arma, immediatamente recuperata e sequestrata, è un fucile semiautomatico, cal. 12, marca Browning con matricola abrasa, corredato da 39 cartucce. La successiva perquisizione domiciliare ha permesso il ritrovamento ed il sequestro di un altro fucile cal. 12, marca Renato Gamba, detenuto illegalmente poiché risultato in carico al suocero dell’arrestato, deceduto nel 1993. Scattata la denuncia per i due compagni di merenda per favoreggiamento personale in concorso. L’arma clandestina sarà inviata al Reparto Investigazioni Scientifiche di Messina per gli opportuni esami tecnico-balistici mentre l’arrestato è stato posto ai domiciliari.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arresti a raffica della squadra mobile etnea

  • Dimentica il figlio in auto alla Cittadella, muore bimbo di 2 anni

  • 8 cibi che non dovrebbero essere dati ai bambini

  • Traffico di droga, nel mirino i clan Cappello-Bonaccorsi e Cursoti Milanesi: 40 arresti

  • Incidente stradale, auto si ribalta in tangenziale: conducente bloccato all'interno

  • Traffico di droga pilotato dai clan, 40 arresti: i nomi

Torna su
CataniaToday è in caricamento