Canalicchio, sequestrati tre fucili e varie munizioni: denunciata una donna

La donna aveva ereditato le armi dal marito, deceduto nel 2015, senza mai dare comunicazione alla polizia, come imposto dalla legge

Continuano i controlli del commissariato Borgo-Ognina per prevenire e reprimere i reati in materia di armi e munizioni. Proprio nei giorni scorsi è stato accertato che una donna residente a Canalicchio,  a seguito della morte del marito avvenuto nel 2015, ha ereditato 3 fucili, continuando a custodirli senza darne immediata comunicazione, come imposto dalla legge, all’Ufficio locale di polizia.

Gli agenti avendo avuto notizia dell’irregolare detenzione delle armi si è recato presso il domicilio della donna per effettuare il controllo e sottoporre a sequestro le armi. Nella circostanza, sono state sequestrate anche numerose munizioni. La donna è stata indagata in stato di libertà, per l’omessa denuncia di detenzione di armi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un controllo simile è stato svolto dallo stesso personale in zona piazza Europa, a seguito di una richiesta formulata da un’anziana donna che ha segnalato la detenzione di armi appartenute al defunto marito: dopo avere saputo dagli organi di stampa che erano in atto i controlli della Questura nei confronti di detentori di armi e munizioni, ha richiesto la loro presa in consegna, per la successiva rottamazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Motociclista 47enne in gravi condizioni al Cannizzaro

  • Coronavirus, l'aggiornamento dei contagi a Catania e in Sicilia al 3 luglio 2020

  • Prezzi delle case a Catania: la mappa zona per zona

  • Coronavirus, in Sicilia due nuovi casi e un morto

  • Rete di pusher agiva in diverse piazze di spaccio, scattano gli arresti

  • Superbonus edilizia: "Accelerare i tempi, serve meno burocrazia"

Torna su
CataniaToday è in caricamento