Cara di Mineo, proseguono i trasferimenti dei migranti: chiusura entro l'anno

Si riducono ulteriormente le presenze al Centro accoglienza richiedenti asilo dove sono rimasti 165 migranti

Proseguono i trasferimenti dal centro accoglienza richiedenti asili di Mineo verso altre strutture. Attualmente sono rimasti 165 migranti. Altri 49 hanno lasciato stamattina il Cara. Le operazioni, coordinate dalla prefettura di Catania, si sono svolte senza contestazioni e in sicurezza.

Nella struttura del calatino sono rimasti i nuclei familiari con figli che frequentano le scuole della zona e persone
vulnerabili con 'fragilità' che saranno trasferiti prossimamente in strutture idonee alla loro accoglienza. Numeri esigui rispetto alle 4mila presenze registrate in passato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo le previsioni del ministro dell'Interno, Matteo Salvini, il Cara di Mineo dovrebbe chiudere entro la fine dell'anno, ma i tempi potrebbero essere anticipati di diversi mesi. Intanto proseguono le vertenze dei lavoratori del Cara che, nel corso dell'ultimo periodo, a causa della diminuzione progressiva dei migranti hanno perso il posto di lavoro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Motociclista 47enne in gravi condizioni al Cannizzaro

  • Prezzi delle case a Catania: la mappa zona per zona

  • Coronavirus, in Sicilia due nuovi casi e un morto

  • Superbonus edilizia: "Accelerare i tempi, serve meno burocrazia"

  • Rete di pusher agiva in diverse piazze di spaccio, scattano gli arresti

  • Coronavirus, in Sicilia situazione stabile: scoperto un nuovo caso

Torna su
CataniaToday è in caricamento