Cara di Mineo, proseguono i trasferimenti dei migranti: chiusura entro l'anno

Si riducono ulteriormente le presenze al Centro accoglienza richiedenti asilo dove sono rimasti 165 migranti

Proseguono i trasferimenti dal centro accoglienza richiedenti asili di Mineo verso altre strutture. Attualmente sono rimasti 165 migranti. Altri 49 hanno lasciato stamattina il Cara. Le operazioni, coordinate dalla prefettura di Catania, si sono svolte senza contestazioni e in sicurezza.

Nella struttura del calatino sono rimasti i nuclei familiari con figli che frequentano le scuole della zona e persone
vulnerabili con 'fragilità' che saranno trasferiti prossimamente in strutture idonee alla loro accoglienza. Numeri esigui rispetto alle 4mila presenze registrate in passato.

Secondo le previsioni del ministro dell'Interno, Matteo Salvini, il Cara di Mineo dovrebbe chiudere entro la fine dell'anno, ma i tempi potrebbero essere anticipati di diversi mesi. Intanto proseguono le vertenze dei lavoratori del Cara che, nel corso dell'ultimo periodo, a causa della diminuzione progressiva dei migranti hanno perso il posto di lavoro.

Potrebbe interessarti

  • Piazza Duomo, uomo salvato dai soccorritori della Misericordia: "Grazie ragazzi"

  • Sindrome del colon irritabile: i cibi da evitare

  • Smartphone, occhio al virus FinSpy

  • Ondate di caldo, i consigli del Medico di famiglia: "Aria condizionata con moderazione”

I più letti della settimana

  • Incidente stradale sull'asse dei servizi: 6 feriti, tra loro 3 bambini

  • Bruno Barbieri a Catania per la penultima tappa di 4 Hotel: ecco gli sfidanti

  • Chiedono il "cavallo di ritorno", ma i falchi li arrestano a Picanello

  • Camion dei panini prende fuoco, i vigili del fuoco salvano le case vicine

  • Incidente stradale sull'Asse dei servizi, in otto sull'auto che si schianta contro il guardrail: un morto e 7 feriti

  • Arrestato corriere della droga, nascondiglio "alla Diabolik" per la coca

Torna su
CataniaToday è in caricamento