Cara di Mineo, Regione: vertice a Catania sul futuro dei lavoratori

La crisi occupazionale delle centinaia di lavoratori licenziati dopo la chiusura del Cara di Mineo è stata al centro di un incontro organizzato dal presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci nel Palazzo del governo a Catania

La crisi occupazionale delle centinaia di lavoratori licenziati dopo la chiusura del Cara di Mineo è stata al centro di un incontro organizzato dal presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci nel Palazzo del governo a Catania. Presenti il presidente della Camera di commercio etnea Pietro Agen, il sindaco metropolitano di Catania Salvo Pogliese e il primo cittadino di Mineo Giuseppe Mistretta.

Nel corso della riunione, è emersa l’esigenza di dover avviare un confronto con il governo nazionale affinché predisponga misure compensative, previste e mai attuate, a tutela di un territorio fortemente degradato, che aveva trovato nel Cara una possibilità di sfogo per l’occupazione di centinaia di lavoratori, con una positiva ricaduta anche per l’indotto.

Il sindaco di Mineo ha dato la disponibilità, agli imprenditori che lo vorranno, di poter utilizzare le aree a sud del centro abitato destinate ad attività produttive. Da parte sua, il presidente Musumeci ha espresso la volontà del governo regionale a realizzare interventi infrastrutturali in quelle zone, qualora dovessero insediarsi aziende che possano assorbire una parte di lavoratori espulsi dopo la chiusura del centro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Analogo interesse hanno manifestato il presidente della Camera di commercio e il sindaco Pogliese. La riunione è stata aggiornata al prossimo mese di giugno, per un confronto con i sindacati e le organizzazioni di categoria di industria, commercio e artigianato, in attesa di una risposta da parte del governo centrale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Via Capo Passero, agguato a un 33enne gambizzato davanti casa

  • Operazione antimafia dei carabinieri, disarticolato il clan “Brunetto”: 46 arresti

  • Acqua: quando berla per dimagrire

  • Duro colpo ai Brunetto: le dinamiche del clan tra estorsioni, minacce e pestaggi

  • Ritrovato al Maas lo squalo Mako: denunciato il commerciante

  • Coronavirus, in Sicilia tre nuovi casi: +1 nella provincia etnea

Torna su
CataniaToday è in caricamento