Castel di Iudica, lavori in contrada Serro Calderaro contro il dissesto idrogeologico

La zona ha subito negli anni diversi danni, in seguito ad alluvioni e frane che hanno prodotto il crollo di diversi muri di sostegno in cemento armato e lesioni in diverse case

La procedura di aggiudicazione è stata definita e, con essa, termina l’attesa di quindici anni per un’opera di messa in sicurezza che a Castel di Iudica, nel Catanese, tante aspettative ha creato nei residenti. Ancora pochi giorni e poi a contrada Serro Calderaro – area con classificazione R4, di rischio molto elevato - verranno eliminate le cause del dissesto.

La struttura commissariale, guidata dal presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci e diretta da Maurizio Croce, prosegue speditamente nella tabella di marcia programmata per restituire piena e sicura fruibilità al territorio isolano. Sarà la Costruzione Green srl di Cammarata a eseguire questi lavori, dell’importo di 470 mila euro, in ragione di un ribasso pari al 32,1 per cento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La zona ha subito negli anni diversi danni, in seguito ad alluvioni e frane che hanno prodotto il crollo di diversi muri di sostegno in cemento armato e lesioni in diverse case. L’arteria viaria principale, via Pergola, inoltre ha fatto registrare un sensibile scivolamento della sede stradale, con pericoli costanti per l’utenza. L’opera di messa in sicurezza prevede la costruzione di palificate, la pavimentazione del manto stradale e la regimentazione delle acque superficiali a salvaguardia dell’asse viario che unisce la contrada con il centro del paese, a una manciata di chilometri di distanza. Si verrà così a creare una via di fuga per gli abitanti della contrada, oltre ad un migliore deflusso del traffico veicolare e pedonale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'aggiornamento dei contagi a Catania e in Sicilia al 3 luglio 2020

  • Motociclista 47enne in gravi condizioni al Cannizzaro

  • Non ce l’ha fatta Peppino Rizza, era ricoverato dal 10 giugno al Cannizzaro

  • Scoperto traffico di auto rubate: 5 in manette

  • Abitazioni minacciate dalle fiamme a Motta Sant'Anastasia

  • Corsa clandestina, il cavallo cade in un fossato e muore: 16 denunciati

Torna su
CataniaToday è in caricamento