San Cristoforo, individuate le "vie dello spaccio": due gli arresti

L'intervento della polizia ha permesso di localizzare ben quattro vie dove due individui, B. G. (1981) e S. G. (1985), eseguivano una precisa procedura per attirare i potenziali "clienti" e rifornirli di cocaina

Arrestati per detenzione e spaccio di cocaina. Si tratta di B. G. (1981)  e S. G. (1985). Dopo l'intervento tra le vie Scaldara, Testulla e Viadotto, la polizia ha scoperto che i due provvedevano a contattare e rifornire di droga le altre persone.

Entrambi seguivano una precisa procedura per attirare i potenziali "clienti":  uno avvicinava i conducenti delle auto verosimilmente interessati all’acquisto di sostanze stupefacenti, li indirizzava in un apposito slargo di via Viadotto utilizzato ad area di stazionamento, mentre l'altro, di volta in volta, dopo aver ceduto gli involucri contenenti la sostanza, riceveva in cambio del denaro.

La polizia, in diverse circostanze e a debita distanza dal luogo, ha intercettato varie autovetture, trovando sostanze stupefacenti, cocaina, acquistata presso i due individui arrestati. 

Dopo aver ottenuto sufficienti prove, gli agenti sono passati all'arresto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spaccio di droga e i furti in abitazioni: undici le persone arrestate

  • Musumeci firma la nuova ordinanza, in Sicilia mascherine obbligatorie

  • Scattano le prime multe da 400 euro per mancanza di mascherina

  • Falsi invalidi, il sistema architettato da 6 medici: 21 indagati

  • Coronavirus, anche oggi nessun decesso: a Catania zero nuovi contagi

  • Ikea, lo store di Catania pronto a riaccogliere i visitatori: ecco come

Torna su
CataniaToday è in caricamento