Cenere vulcanica, prescrizioni per cittadini e non solo

Oltre al divieto di circolazione dei mezzi a due ruote, l'ordinanza del sindaco di Catania in tema di "cenere vulcanica", prevede altre prescrizioni

L'Ordinanza del sindaco di Catania in tema di "cenere vulcanica" oltre a riguardare il divieto, temporaneo, per la circolazione dei mezzi a due ruote (cicli e motocicli), ha anche prescritto: ai cittadini di depositare la sabbia vulcanica, eliminata dagli spazi privati, in contenitori di piccole dimensioni, in prossimità dei cassonetti utilizzati normalmente per il conferimento dei rifiuti.

Al Direttore della Direzione Ambiente ed Ecologia del comune di Catania di provvedere alla pulizia delle strade cittadine dalla sabbia vulcanica con servizi straordinari, provvedendo alla raccolta e allo smaltimento della medesima sabbia nei termini consentiti dalla legge vigente; al Dirigente del Servizio Manutenzione della Direzione Lavori Pubblici del Comune di Catania di provvedere alla pulizia dei tombini e delle caditoie intasate dalla cenere vulcanica, loro svuotamento e smaltimento nei termini consentiti dalla legge vigente; al Direttore della Direzione Mobilità – Ufficio Traffico Urbano- di provvedere ad apporre adeguata segnaletica per pericolo cenere vulcanica nelle direttrici Nord, Sud ed Ovest, grandi arterie di ingresso in città fintanto che non saranno ripristinate le condizioni preesistenti ovvero l’eliminazione della cenere vulcanica dalle strade comunali; al Responsabile della Direzione Ragioneria Generale di provvedere a supportare gli impegni finanziari richiesti, per somma urgenza, funzionali a garantire l’ordine, la sicurezza e la sanità pubblica; al Comandante della Polizia Municipale di provvedere a fare rispettare l'ordinanza con particolare riferimento alla circolazione viaria; al Dirigente del Servizio di Protezione Civile di assumere le attività di coordinamento, referente del Comune di Catania per le operazioni in questione.


Intanto, nonostante alle prime luci dell’alba di ieri, sia scattata l’operazione di pulizia straordinaria della città con l’impiego di personale aggiuntivo e di mezzi speciali per rimuovere l’ingente quantità di cenere vulcanica caduta sulle strade e sui marciapiedi, è ancora pericolosa la viabilità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vertice a Catania sul Coronavirus: chi ha sintomi non vada in ospedale

  • Coronavirus, Assessore Razza: "Sospetto caso positivo a Catania"

  • Operazione Thor, 23 omicidi di mafia commessi in 20 anni: 23 arresti

  • Giuseppe Torre, torturato e bruciato vivo: dopo 28 anni fatta luce sulla morte di un innocente

  • In arrivo oltre duecento assunzioni all'aeroporto di Catania

  • Mafia, omicidi e lupara bianca: i nomi degli arrestati

Torna su
CataniaToday è in caricamento