Violati i sigilli al laboratorio dell'Etoile d'Or: nuova ispezione e chiusura del bar

La polizia di Stato ha fatto una nuova ispezione, verificando che il provvedimento di sospensione non era stato preso in considerazione e la situazione sanitaria era rimasta invariata

Dopo l'ispezione dei giorni scorsi ad opera della polizia e la conseguente sospensione dell'attività di laboratorio, la pasticceria Etoile d'Or di via Dusmet era tornata a sfornare prodotti alimentari, venendo meno alle prescrizioni della questura. Gli agenti della divisione di polizia amministrativa e del dipartimento di prevenzione e igiene alimentare di Catania, avevano posto i sigilli alla cucina per le pessime condizioni igieniche in cui era stato ritrovato il laboratorio nel corso di un controllo dello scorso 10 gennaio. Nonostante nulla fosse cambiato e che l’ingente quantità di sporcizia e di blatte continuasse ad infestare i locali dell’opificio, il titolare - spiega la questura- "ha semplicemente ignorato il provvedimento di sospensione dell’attività, che gli era stato notificato in sede di accertamento".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La cucina infestata dalle blatte - Video

Nella mattina di ieri,16 gennaio, la polizia di Stato ha fatto una nuova ispezione, verificando che quanto prescritto con la notifica del provvedimento di sospensione non era stato preso in considerazione e la situazione sanitaria era rimasta invariata. Il mancato rispetto dei provvedimenti, ha fatto scattare l’immediato sequestro del locale. E, questa volta, è toccato anche al bar. I poliziotti hanno regolarmente apposto i sigilli – ben visibili dall’esterno del locale – che attestano il dispossesso dei locali, bar e annesso laboratorio di pasticceria, suggellando gli ingressi con opportune bande bicolore per impedirvi ogni eventuale accesso. Questa mossa azzardata, è costata al titolare anche una denuncia penale, per il reato di "inosservanza dell’ordine dell’autorità giudiziaria".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Acqua: quando berla per dimagrire

  • Via Capo Passero, agguato a un 33enne gambizzato davanti casa

  • Operazione antimafia dei carabinieri, disarticolato il clan “Brunetto”: 46 arresti

  • Ritrovato al Maas lo squalo Mako: denunciato il commerciante

  • Duro colpo ai Brunetto: le dinamiche del clan tra estorsioni, minacce e pestaggi

  • Picanello, scoperto deposito per il riciclaggio di auto rubate: 4 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento