Chiusura Cara di Mineo, i lavoratori protestano in prefettura

Presidio della Uil per chiedere risposte sul futuro occupazione in vista della cessazione delle attività del centro di accoglienza

Il centro di accoglienza più grande d'Europa si avvia verso la chiusura definitiva e sono tanti i lavoratori preoccupati per il loro futuro. Oggi la Uil ha promosso un presidio dinanzi la prefettura per chiedere risposte certe. Le proteste proseguono con lo stop, previsto nei prossimi giorni, di diverse categorie di lavoratori all'interno del centro.

Un centro che ha dato lavoro a centinaia di operatori del calatino per circa 7 anni. Inoltre diversi sarebbero i ritardi dei pagamenti pregressi dei lavoratori che acuiscono ancor di più la situazione di difficoltà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Librino, in 40 aggrediscono due agenti che tentavano di fermare una moto senza targa

  • Tentato omicidio a Palagonia, coltellate e spari dopo una lite: un ferito

  • Rientra e trova armi e oltre 6 chili di hashish nel suo deposito

  • "Gli italiani scelgono Catania per il Natale 2019 e il Capodanno 2020"

  • Scopre di essere incinta poco prima di partorire: ma la bambina muore

  • Agenti aggrediti a Librino, arrestato un diciottenne

Torna su
CataniaToday è in caricamento