Colpisce la nipote con una grossa tenaglia: denunciato 80enne

L'aggressione sarebbe avvenuta a causa di questioni ereditarie, legate al possesso di un immobile familiare

La polizia ferroviaria di Catania ha denunicato un uomo di anni 80 per lesioni personali nei confronti della nipote e per resistenza e violenza a pubblico ufficiale. A Tremestieri Etneo un agente di polizia, libero dal servizio, allarmato da urla femminili, è prontamente intervenuto, imbattendosi in un uomo di robusta corporatura, che colpiva una ragazza con una grossa tenaglia. Immediatamente il poliziotto ha raggiunto l’individuo per bloccarlo, ma è nata una violenta colluttazione, nel corso della quale l’uomo tentava di colpire più volte il poliziotto con l’attrezzo metallico.

Riuscito a renderlo inoffensivo, il poliziotto ha chiesto aiuto ai colleghi della sezione ferroviaria di Catania che provvedeva ad accompagnare l’uomo presso l’ufficio, mettendo al sicuro la vittima. La ragazza, 24enne è stata trasportata con un' ambulanza del 118 all'ospedale Garibaldi per le cure del caso e per riprendersi dallo shock dell’aggressione.

La grossa tenaglia è stata sequestrata. I primi accertamenti hanno consenito di accertare che la giovane è la nipote dell’aggressore e che l’evento sarebbe scaturito da motivi legati a questioni ereditarie, in particolare relativi al possesso di un immobile. I contrasti fra l’aggressore ed i suoi familiari pare esistessero già tempo, come testimoniano diverse denunce già presentate nei confronti dello stesso per minacce ed ingiurie.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente stradale, auto si schianta contro spartitraffico: 4 morti

  • Strage dopo una serata in discoteca, nessuno indossava la cintura di sicurezza

  • La polizia arresta il gestore della "Trattoria il Principe"

  • Incidente stradale a Piano Tavola, 4 morti: Procura apre inchiesta

  • Con un elicottero avevano rubato la Biga di Morgantina nel cimitero di Catania: 17 arresti

  • Mafia: blitz antidroga della polizia contro il clan Arena a Librino

Torna su
CataniaToday è in caricamento