La commissione straordinaria di liquidazione incontra i sindacati del pubblico impiego

Al centro dell'incontro le modalità e l'iter di riconoscimento dei crediti vantati dai dipendenti della pubblica amministrazione

I membri della commissione straordinaria di liquidazione, insediatasi nel comune di Catania lo scorso febbraio, hanno incontrato le rappresentanze sindacali dei lavoratori del pubblico impiego. L'incontro è servito ad illustrare il metodo che la triade, nominata con decreto dal Presidente della Repubblica, seguirà per accertare la massa debitoria accumulatasi sino al 31 dicembre 2018.

I commissari hanno delineato le modalità di accertamento dei crediti derivati dai rapporti di lavoro subordinato con il Comune. Nello specifico hanno chiarito che verranno vagliate, tramite la direzione del personale, le istanze dei dipendenti che vantano crediti pregressi.

La direzione del personale, dopo avere accertato la sussistenza del credito del dipendente e quantificato l’ammontare spettante, trasmetterà la documentazione alla commissione straordinaria di liquidazione per l’inserimento nella massa passiva.

Durante l’incontro con le organizzazioni sindacali, la commissione, composta dalla dottoressa Pace e dai dottori Meola e Sapienza, ha ribadito che il debito accertato a favore dei singoli dipendenti del Comune, costituisce un credito “privilegiato”, ossia attribuisce al proprio titolare il diritto di ottenere un suo completo soddisfacimento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Prima dell’incontro coi sindacati la commissione ha illustrato ai responsabili di direzione del Comune le linee guida dell'atto di indirizzo deliberato lo scorso 5 Marzo, attraverso il quale sono stati stabiliti i passaggi necessari all’accertamento della massa debitoria che avverrà tramite una preventiva istruttoria curata dagli uffici comunali. In questo modo la prima fase di verifica dei debiti effettivi e l'inserimento nella massa passiva potrà essere maggiormente fluida.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Motociclista 47enne in gravi condizioni al Cannizzaro

  • Coronavirus, l'aggiornamento dei contagi a Catania e in Sicilia al 3 luglio 2020

  • Prezzi delle case a Catania: la mappa zona per zona

  • Coronavirus, in Sicilia due nuovi casi e un morto

  • Rete di pusher agiva in diverse piazze di spaccio, scattano gli arresti

  • Incidente stradale a Giarre, investito mentre attraversa la strada: muore nella notte

Torna su
CataniaToday è in caricamento