Palazzo degli Elefanti, uno striscione per fermare il femminicidio

Domenica 25 novembre, alle ore 10, l'assessorato alle pari Opportunità ha organizzato un corteo in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne

Da stamane uno striscione con lo slogan “Ferma il Femminicidio – No alla violenza sulle Donne” campeggia nel balcone principale della facciata di Palazzo degli Elefanti.

Parte da Catania l’iniziativa volta a sensibilizzare i catanesi al dramma della violenza sulle donne che dall’inizio di questo anno ha già fatto 110 vittime. La campagna di comunicazione sociale è proposta dalle rappresentanti del movimento “Se non ora quando?”, dal gruppo “Le volta pagina” e da Comunikare.

L’iniziativa, cui l’amministrazione comunale ha dato la propria adesione, rientra nel pacchetto di iniziative varate dall’assessorato alle Pari Opportunità volte a sensibilizzare  l’opinione pubblica al crescente fenomeno del femminicidio in Italia.

“La violenza alle donne, - ha detto il sindaco Stancanelli- di cui sono piene le cronache, non si può più ignorare, è un evento che tocca tutti indistintamente, diffondere la conoscenza del fenomeno ci aiuta a contrastarlo meglio, veicolando l’idea che esiste una diversa maniera di aver rispetto dell’altro sesso”. Lo striscione antiviolenza rimarrà nel balcone del Municipio fino alla festa di Sant'Agata.

Intanto domani, domenica 25 novembre, in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne, l’assessorato alle pari Opportunità ha organizzato, in collaborazione con tutte le associazioni di parità presenti sul territorio, un corteo.

“Le iniziative, – ha detto l’assessore Santagati – fin qui portate avanti, hanno focalizzato il tema della violenza alle donne, per mobilitare le coscienze di tutti, uomini e donne, giovani e meno giovani. Non si tratta di un tema individuale, dobbiamo cancellare gli stereotipi che falsano il rapporto uomo- donna. Essere tutti uniti ad affrontare il problema è essenziale, per questo invito tutta la cittadinanza  a partecipare alla marcia di domani, aprendo così, dal sud d’Italia, un nuovo percorso di sensibilità che sia più rispettoso della diversità”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il corteo si muoverà alle ore 10 da piazza Stesicoro per arrivare fino a piazza Università dove chiunque, da un “microfono aperto” potrà esprimere pubblicamente idee, esperienze e proposte.
 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Catania usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'aggiornamento dei contagi a Catania e in Sicilia al 3 luglio 2020

  • Motociclista 47enne in gravi condizioni al Cannizzaro

  • Prezzi delle case a Catania: la mappa zona per zona

  • Coronavirus, in Sicilia due nuovi casi e un morto

  • Rete di pusher agiva in diverse piazze di spaccio, scattano gli arresti

  • Incidente stradale a Giarre, investito mentre attraversa la strada: muore nella notte

Torna su
CataniaToday è in caricamento