Corte dei conti condanna ex ragionieri generali del Comune

La Corte dei Conti ha condannato gli ex ragionieri generali del comune di Catania, Vincenzo Castorina e Salvatore Di Gregorio a risarcire all'ente 280 mila euro

La sezione giurisdizionale d'appello della Corte dei conti ha condannato gli ex ragionieri generali del comune di Catania, Vincenzo Castorina e Salvatore Di Gregorio a risarcire all'ente 280 mila euro.

La vicenda è legata al rinnovo nel 2001 della convenzione per il servizio di tesoreria col Banco di Sicilia effettuata senza indire una nuova gara. Le indagini accertarono che il comune di Catania, tra il 2003 e il 2004, subì un danno di circa 330 mila euro quantificato per differenza tra quanto pagato per interessi sui debiti per anticipazioni e quanto si sarebbe potuto pagare con interessi alle migliori condizioni di mercato.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente stradale, auto si schianta contro spartitraffico: 4 morti

  • Strage dopo una serata in discoteca, nessuno indossava la cintura di sicurezza

  • Operazione dei carabinieri contro capi clan e affiliati dei “Santapaola-Ercolano”: 31 arrestati

  • Reddito di cittadinanza e falsa disoccupazione: indagata la neomelodica Agata Arena

  • Incidente stradale a Piano Tavola, 4 morti: Procura apre inchiesta

  • Operazione "Black Lotus", alla sbarra 31 affiliati del clan Santapaola-Ercolano

Torna su
CataniaToday è in caricamento