Condannato ad una pena residua per estorsione in concorso e rapina

L’uomo dovrà scontare la pena residua di 4 anni e 6 mesi di reclusione poiché riconosciuto colpevole di estorsione in concorso e rapina, reati commessi nel 1992 a Belpasso

I carabinieri della stazione di Camporotondo etneo hanno arrestato Orazio Santonocito, 64enne di San Pietro Clarenza, ritenuto vicino alla consorteria mafiosa del clan Santapaola, già sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel comune di residenza, dando esecuzione ad un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso la Corte d’Appello di Catania.

L’uomo dovrà scontare la pena residua di 4 anni e 6 mesi di reclusione poiché riconosciuto colpevole di estorsione in concorso e rapina, reati commessi nel 1992 a Belpasso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato associato nel carcere di Catania Bicocca, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spaccio di droga e i furti in abitazioni: undici le persone arrestate

  • Musumeci firma la nuova ordinanza, in Sicilia mascherine obbligatorie

  • Scattano le prime multe da 400 euro per mancanza di mascherina

  • Falsi invalidi, il sistema architettato da 6 medici: 21 indagati

  • Coronavirus, anche oggi nessun decesso: a Catania zero nuovi contagi

  • Ikea, lo store di Catania pronto a riaccogliere i visitatori: ecco come

Torna su
CataniaToday è in caricamento