Condannato ad una pena residua per estorsione in concorso e rapina

L’uomo dovrà scontare la pena residua di 4 anni e 6 mesi di reclusione poiché riconosciuto colpevole di estorsione in concorso e rapina, reati commessi nel 1992 a Belpasso

I carabinieri della stazione di Camporotondo etneo hanno arrestato Orazio Santonocito, 64enne di San Pietro Clarenza, ritenuto vicino alla consorteria mafiosa del clan Santapaola, già sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel comune di residenza, dando esecuzione ad un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso la Corte d’Appello di Catania.

L’uomo dovrà scontare la pena residua di 4 anni e 6 mesi di reclusione poiché riconosciuto colpevole di estorsione in concorso e rapina, reati commessi nel 1992 a Belpasso.

L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato associato nel carcere di Catania Bicocca, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente stradale, auto si schianta contro spartitraffico: 4 morti

  • Strage dopo una serata in discoteca, nessuno indossava la cintura di sicurezza

  • Operazione dei carabinieri contro capi clan e affiliati dei “Santapaola-Ercolano”: 31 arrestati

  • Reddito di cittadinanza e falsa disoccupazione: indagata la neomelodica Agata Arena

  • Incidente stradale a Piano Tavola, 4 morti: Procura apre inchiesta

  • Operazione "Black Lotus", alla sbarra 31 affiliati del clan Santapaola-Ercolano

Torna su
CataniaToday è in caricamento