Consorzio di bonifica, 115isti e 78isti completeranno le giornate di lavoro previste

Lo ha assicurato il commissario straordinario del Consorzio, Francesco Nicodemo, nel corso di un incontro con i sindacati di categoria

Gli operai stagionali in forza al Consorzio di Bonifica della Sicilia Orientale (sede di Catania), i cosiddetti 151isti e i 78isti, svolgeranno per intero le giornate di lavoro previste dalla normativa regionale. Lo ha assicurato il commissario straordinario del Consorzio, Francesco Nicodemo, nel corso di un incontro con i sindacati di categoria, rappresentati dai segretari provinciali della Flai-Cgil, Fai-Cisl e Filbi-Uil e dalle R.S.A, a cui hanno partecipato anche i Vicedirettori generali Giuseppe Barbagallo e Gaetano Punzi.

Nel “Verbale d’incontro” sottoscritto alla conclusione, si legge: "È intendimento di questa amministrazione garantire ai lavoratori appartenenti alle “Garanzie Occupazionali” in forza all'Ente lo svolgimento delle 151 e delle 78 giornate previste dalle Leggi Regionali 4/2006 e 14/2010, subordinatamente alle disponibilità finanziarie dell'ente e nelle more del finanziamento regionale".

Ed ancora: "È intendimento di questa amministrazione avviare al più presto una ricognizione di tutto il personale (OTI, OTD, figure tecniche, agrarie e amministrative) al fine di valorizzare le professionalità interne, per poter migliorare la qualità e la quantità dei servizi resi all'utenza2.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Soddisfazione è espressa dal Segretario Generale della Flai Cgil di Catania, Pino Mandrà, che sottolinea: "Riteniamo importante, innanzitutto, la ripresa del dialogo con il Consorzio di Bonifica, che significa riapertura delle relazioni sindacali con l’Ente. Questo avviene grazie all'impegno profuso da tutti e alla disponibilità mostrata dal commissario, che riteniamo cosa non da poco. La trattativa rimane in salita poiché il governo regionale non scioglie, ancora, la riserva sulle prospettive dei Consorzi di Bonifica in Sicilia. Per noi – conclude Mandrà – è un silenzio assordante sul futuro dei lavoratori".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'aggiornamento dei contagi a Catania e in Sicilia al 3 luglio 2020

  • Non ce l’ha fatta Peppino Rizza, era ricoverato dal 10 giugno al Cannizzaro

  • Scoperto traffico di auto rubate: 5 in manette

  • Per ripicca contro il compagno butta il suo cane dal quarto piano: denunciata

  • Abitazioni minacciate dalle fiamme a Motta Sant'Anastasia

  • Corsa clandestina, il cavallo cade in un fossato e muore: 16 denunciati

Torna su
CataniaToday è in caricamento