Pedara, sequestrati 400 chili di arance ad un abusivo

Nei prossimi giorni continueranno i controlli interforze in tutta la provincia etnea

La guardia di finanza di Acireale ha individuato, a Pedara, un venditore abusivo di arance “fiscalmente inesistente". Il controllo rientra in un più ampio giro di vite contro la vendita di arance di dubbia provenienza, e potenzialmente anche di origine furtiva.

E' stato quindi disposto il sequestro di 400 chili di prodotti agrumicoli privi di tracciabilità, con sanzioni amministrative connesse all’occupazione abusiva della strada pubblica e per la mancata installazione del misuratore fiscale. Nei prossimi giorni continueranno i controlli interforze in tutta la provincia etnea.

Potrebbe interessarti

  • Piazza Duomo, uomo salvato dai soccorritori della Misericordia: "Grazie ragazzi"

  • Sindrome del colon irritabile: i cibi da evitare

  • Smartphone, occhio al virus FinSpy

  • Ondate di caldo, i consigli del Medico di famiglia: "Aria condizionata con moderazione”

I più letti della settimana

  • Bruno Barbieri a Catania per la penultima tappa di 4 Hotel: ecco gli sfidanti

  • Incidente stradale sull'asse dei servizi: 6 feriti, tra loro 3 bambini

  • Chiedono il "cavallo di ritorno", ma i falchi li arrestano a Picanello

  • Camion dei panini prende fuoco, i vigili del fuoco salvano le case vicine

  • Incidente stradale sull'Asse dei servizi, in otto sull'auto che si schianta contro il guardrail: un morto e 7 feriti

  • Arrestato corriere della droga, nascondiglio "alla Diabolik" per la coca

Torna su
CataniaToday è in caricamento