Convegno internazionale sull'investigazione digitale forense

L'European Cooperation in Science and Technology è il quadro intergovernativo più longevo esistente in Europa per la cooperazione e la ricerca in scienza e tecnologia

Si svolgerà a Catania dal 16 al 18 settembre prossimi, nella sala congressi della Dimora De Mauro (via Gesualdo Clementi 5), il convegno della "Multi-modal Imaging of Forensic SciEnce Evidence tools for Forensic Science". Il convegno, giunto alla terza edizione dopo Cracovia nel 2017 e Dubrovnik nel 2018, quest'anno ha come tema l'interdisciplinarietà tra i vari attori che intervengono nel mondo dell'investigazione forense: accademia, istituzioni, forze dell’ordine e industria. L'edizione del 2019 è organizzata dal professor Sebastiano Battiato del dipartimento di Matematica e Informatica dell’Università di Catania e dal suo gruppo di ricerca, centro di competenza e di eccellenza scientifica riconosciuto a livello internazionale, nei settori del Multimedia Forensics e della Computer Vision.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'European Cooperation in Science and Technology è il quadro intergovernativo più longevo esistente in Europa per la cooperazione e la ricerca in scienza e tecnologia. Offre ai ricercatori l'opportunità di avviare una cooperazione multidisciplinare dal basso verso l'alto in diversi settori. Conosciute anche come azioni "Cost", queste reti scientifiche e tecnologiche consentono agli scienziati di far crescere le loro idee condividendole con i loro pari. Nell’edizione catanese, circa cinquanta partecipanti provenienti da vari paesi europei si confronteranno sui temi dell'imaging forense e non solo. Tra questi, il dottor Giovanni Tessitore della polizia scientifica di Roma e il dottor Aldo Mattei  del Ris di Messina, che relazioneranno sui più recenti risultati di ricerca nei settori del riconoscimento biometrico. Si terranno inoltre i consueti meeting relativi ai vari working group e al management committee che si occupano di seguire l'evoluzione della ricerca durante tutto il periodo dedicato al progetto che si concluderà nel 2021.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'aggiornamento dei contagi a Catania e in Sicilia al 3 luglio 2020

  • Non ce l’ha fatta Peppino Rizza, era ricoverato dal 10 giugno al Cannizzaro

  • Scoperto traffico di auto rubate: 5 in manette

  • Per ripicca contro il compagno butta il suo cane dal quarto piano: denunciata

  • Abitazioni minacciate dalle fiamme a Motta Sant'Anastasia

  • Corsa clandestina, il cavallo cade in un fossato e muore: 16 denunciati

Torna su
CataniaToday è in caricamento