Il gruppo Pfizer dona un letto di terapia intensiva all'ospedale Cannizzaro

La donazione andrà ad incrementare i posti disponibili nell’unità operativa di Anestesia e Rianimazione, dove vengono accolti i pazienti in condizioni maggiormente critiche che richiedono alta intensità di cure

Un letto elettrico con materasso antidecubito destinato alla cura dei malati Covid-19 è stato donato dalla Wyeth Lederle s.r.l., società del gruppo Pfizer, all’azienda ospedaliera Cannizzaro di Catania. La donazione andrà ad incrementare i posti disponibili nell’unità operativa di anestesia e rianimazione, dove vengono accolti i pazienti in condizioni maggiormente critiche che richiedono alta intensità di cure.

Il dottor Salvatore Giuffrida, direttore generale dell’azienda ospedaliera Cannizzaro, ha ringraziato con una lettera il dottor Giuseppe Campobasso, direttore dello stabilimento di Pfizer a Catania, per il prezioso contributo offerto: "Un segno forte di attenzione al territorio – ha scritto Giuffrida – nel quale insiste una significativa realtà produttiva del Gruppo Pfizer", un sostegno materiale "di fondamentale importanza nella strutturazione della rete di assistenza, a integrazione degli sforzi del Ministero della Salute, della Protezione Civile, della Regione Siciliana e della stessa azienda Cannizzaro".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente stradale al viale Mediterraneo, a perdere la vita un motociclista di 39 anni

  • Operazione "Malupassu", gli imprenditori denunciano e i boss finiscono in manette

  • Incidente lungo il viale Mediterraneo: perde la vita un motociclista

  • Traffico di rifiuti, corruzione e concorso esterno in associazione mafiosa: nel mirino la “Sicula Trasporti”

  • Spaccio di cocaina, in manette vigile urbano che girava in "Porsche"

  • Carrozze, calessi e appartamenti sfarzosi: sequestro di beni per Amato e Scuderi

Torna su
CataniaToday è in caricamento