Musumeci convoca nuovo vertice sul Coronavirus: in arrivo misure precauzionali

Saranno adottate misure preventive omogenee da adottare in tutti i Comuni siciliani per l'emergenza Coronavirus

Il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, ha convocato per lunedì 24 febbraio al Palaregione di Catania un vertice operativo per concordare misure preventive omogenee da adottare in tutti i Comuni siciliani per l'emergenza Coronavirus. Saranno presenti, assieme all’assessore alla Salute Ruggero Razza, anche il dirigente generale del dipartimento delle Attività sanitarie Letizia Di Liberti, il capo della Protezione civile regionale Calogero Foti e il presidente dell’Associazione dei Comuni siciliani Leoluca Orlando.

Nella giornata di ieri si è già svolto un primo incontro a palazzo Esa, convocato dall'assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza. Coronavirus, Razza rassicura: "In Sicilia situazione sotto controllo"
L'Unità di crisi ha stabilito di individuare due eventuali hub, uno per la Sicilia orientale e l'altro per la zona occidentale, che in caso di necessità potranno essere attivati dalla Protezione civile come aree di quarantena, sul modello di quanto sta avvenendo nel Lazio presso la Caserma 'Cecchignola' di Roma. “Bisogna programmare – precisa Razza - anche se in questo momento, è giusto sottolinearlo, non c'è la necessità”. La Sicilia, che si attiene a quanto previsto dalla disposizioni nazionali, sta integrando il Piano già operativo mediante l'individuazione di tre reparti di terapia intensiva, dislocati nelle Città metropolitane, per gli eventuali casi critici. Inoltre, si sta lavorando all'aumento dei posti letto dedicati nei reparti di malattie infettive degli ospedali isolani.

 

Aggiornamento 23 febbraio ore 12: in quarantena i migranti arrivati con la Ocean Viking

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
“In conformità alle decisioni prese ieri, dall’Unità di crisi convocata dall’assessore alla Salute, i migranti sbarcati questa notte a Pozzallo sono posti in quarantena presso l’hotspot. L’equipaggio della nave, invece, rimarrà a bordo per lo stesso periodo, sotto il controllo sanitario dell’Usmaf. Ringrazio il prefetto di Ragusa per aver sostenuto questa decisione, il sindaco di Pozzallo e tutte le autorità sanitarie che stanno lavorando per garantire questa misura preventiva indispensabile. La stessa disposizione varrà, ovviamente, per Lampedusa e per Messina”. Lo dichiara il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci.
Potrebbe interessarti: http://www.cataniatoday.it/cronaca/unita-di-crisi-coronavirus-catania-regione-sicilia-22-febbraio-2020.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/CataniaToday/215624181810278

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'università: "Calo dei contagi, l'epidemia in Sicilia finirà prima che altrove"

  • "Sono uscito per vendere droga", lo dichiara nell'autocertificazione: arrestato

  • Coronavirus, l'avanzata resta costante: in Sicilia 73 nuovi casi, a Catania +30

  • Coronavirus, numerose segnalazioni di gente in giro: immunità di gregge o incoscienza?

  • Coronavirus, frenata dei contagi in Sicilia con +71 rispetto a ieri: a Catania solo +3

  • Coronavirus, sospeso avvio della stagione balneare

Torna su
CataniaToday è in caricamento