Corruzione Anas per la manutenzione stradale: nove arresti

Il provvedimento di oggi è la terza misura adottata dal gip etneo, nell’ambito dell’operazione “Buche d’Oro”

I finanzieri del comando provinciale della guardia di finanza di Catania stanno eseguendo un’ordinanza di misure cautelari emessa dal gip del tribunale etneo nei confronti di 9 persone, 6 in carcere e 3 agli arresti domiciliari. Sono indagati, in concorso, per corruzione perpetrata nell’esecuzione di lavori di rifacimento delle strade affidati all’Anas, per l'Area Compartimentale di Catania e nella sostituzione di barriere incidentate e nella manutenzione delle opere in verde lungo le arterie stradali. Il provvedimento di oggi è la terza misura adottata dal gip etneo, nell’ambito dell’operazione “Buche d’Oro”, condotta dal Nucleo di Polizia Economico- Finanziaria di Catania, delegata e coordinata da questa Procura che ha già portato all’emissione di 9 misure restrittive, al controllo di appalti per milioni di euro.

I nomi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Librino, in 40 aggrediscono due agenti che tentavano di fermare una moto senza targa

  • Tentato omicidio a Palagonia, coltellate e spari dopo una lite: un ferito

  • Rientra e trova armi e oltre 6 chili di hashish nel suo deposito

  • Scopre di essere incinta poco prima di partorire: ma la bambina muore

  • "Gli italiani scelgono Catania per il Natale 2019 e il Capodanno 2020"

  • Agenti aggrediti a Librino, arrestato un diciottenne

Torna su
CataniaToday è in caricamento