Corso Martiri, vasto incendio nella notte: in fumo l'accampamento Rom

Sono attualmente in corso le operazioni di smassamento e minuto spegnimento che andranno avanti fino ad esaurimento di tutti i focolai di incendio e messa in sicurezza del sito a cura degli enti competenti

Intorno alle 3.30 di stanotte si è sviluppato un ennesimo vasto incendio all'interno della baraccopoli di Corso Martiri, già più volte interessata da eventi analoghi nel corso degli ultimi mesi. Le cause del rogo sono ancora da accertare: le fiamme hanno mandato in fumo una ingente quantità di rifiuti e materiale di recupero accumulato nella fossa che ospita il campo rom.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sono attualmente in corso le operazioni di smassamento e minuto spegnimento che andranno avanti fino ad esaurimento di tutti i focolai di incendio e messa in sicurezza del sito. Sul posto sono intervenute due squadre di vigili del fuoco e diverse autobotti di rincalzo che si sono avvicendate per tutta la notte. Oltre ai pompieri presenti anche i militari dell'Arma dei Carabinieri, personale della Polizia di Stato e del locale Comando di Polizia Municipale, sanitari del 118 e tecnici dell'Enel e dell'Arpa per gli adempimenti di competenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spaccio di droga e i furti in abitazioni: undici le persone arrestate

  • Scattano le prime multe da 400 euro per mancanza di mascherina

  • Falsi invalidi, il sistema architettato da 6 medici: 21 indagati

  • Coronavirus, anche oggi nessun decesso: a Catania zero nuovi contagi

  • Ikea, nuovi orari di apertura per lo store di Catania

  • Amazon annuncia l’apertura di un nuovo deposito di smistamento a Catania

Torna su
CataniaToday è in caricamento